Pastore tedesco abbandonato. Dopo l'appello Smigol è stato adottato

Smigol, il pastore tedesco abbandonato dai suoi padroni, è stato adottato. "Ecco una bella notizia -ci scrivono le volontarie Enpa. Ieri per Smigol si sono aperte le porte del cuore!

Smigol, il pastore tedesco abbandonato dai suoi padroni, è stato adottato. "Ecco una bella notizia -ci scrivono le volontarie Enpa. Ieri per Smigol si sono aperte le porte del cuore!  Paola e Andrea dopo la morte del loro amatissimo Pastore Tedesco hanno voluto dare a Smigol un’opportunità e l’hanno scelto come loro nuovo compagno di vita! Smigol ora vive in una bella casa con giardino ma soprattutto in famiglia coccolato e amato come merita! Noi volontari siamo molto felici di questa bella e veloce adozione e auguriamo a Smigol lunga vita e tanta fortuna...    Un grazie di cuore a Paola e Andrea!" 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento