Solignano, l'incendio è doloso: a caccia dei piromani

Il maxi incendio che si è sviluppato la sera del 9 agosto ed è proseguito per tutta la giornata di ieri è di origine dolosa: indagini in corso per verificare chi ha appiccato il fuoco

Il maxi incendio che si è sviluppato a Solignano, a partire dalla serata del 9 agosto, proseguito poi durante tutta la giornata di ieri, 10 agosto, è di origine dolosa. Qualche piromane, che ora le forze dell'ordine stanno cercando di individuare, ha appiccato il fuoco all'interno del bosco prospicente le abitazioni di Case Gabelli: l'incendio ha provocato numerosi danni e tanta paura per alcune persone che vivono nelle case nei pressi del cimitero. Le fiamme, altissime secondo il racconto di alcuni testimoni, si sono sviluppate in serata: il bosco ha bruciato per tutta la notte. Ieri mattina e pomeriggio i Vigili del Fuoco sono intervenuti in forze, con l'elicottero arrivato da Bologna e il canadair arrivato da La Spezia, dove stava effettuando un intervento antincendio. Le indagini sono in corso: è caccia al piromane o ai piromani che hanno causato l'incendio. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aeroporto, gli industriali ci mettono 8.5 milioni di euro: ecco i nuovi voli

  • "La Pianura Padana è una camera a gas"

  • Trova una ladra in camera da letto, la blocca e la fa arrestare: 26enne serba in carcere

  • Fontanellato: 40enne morsa al polpaccio da una nutria

  • Maxi blitz di polizia, carabinieri e finanza: città al setaccio

  • Piazzale Picelli, 46enne morto dopo lo scontro con una bici: ciclista nigeriano accusato di omicidio stradale

Torna su
ParmaToday è in caricamento