menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Solomon era da solo: ha infierito sui corpi senza vita

Il giovane ghanese senza controllo

Solomon deve aver avuto un black out di quelli grossi. Tra le 14:00 e le 14:30 era fuori controllo in maniera totale. La ragione deve essersi addormentata in maniera profonda, a tal punto da generare un mostro orribile, capace di dilaniare due corpi: quello della madre di 43 anni e della sorellina piccola di 11. Una situazione assurda che si sarebbe protratta fino a dopo la morte. Quando sulle due vittime si sarebbe accanita la furia inspiegabile di Solomon che avrebbe cercato di fare a pezzi Patience e Maddy. Sarebbe questo quello che si evince dalle prime immagini scattate dalla scientifica. Gli investigatori stanno lavorando e analizzando i reperti raccolti nel soggiorno dell'abitazione. Dalle indagini emergono particolari raccapriccianti, sia durante che dopo il delitto. Un delitto che resta senza alcuna spiegazione logica, ammesso che possa essercene una. Che resta senza un perché. Ha ammesso subito di aver fatto tutto lui e tutto da solo: sembrerebbe confermare questo il primo incrocio di dati che gli investigatori stanno recuperando. Nessun complice, solo contro tutti, contro i mostri generatI dal sonno profondo della sua ragione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Crolla il controsoffitto: Duc allagato

  • Attualità

    Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento