Spacciano ovuli di cocaina in strada Santa Margherita: la Finanza arresta due fidanzati nigeriani

Prima l'appostamento delle Fiamme Giall, poi il blitz dopo la cessione di un ovulo di cocaina in strada Santa Margherita: i finanzieri hanno trovato in casa della coppia 2 mila euro e sostanze stupefacenti

Il Nucleo mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Parma, nel corso delle ultime settimane, ha ulteriormente intensificato l’attività di controllo economico del territorio, dedicando particolare attenzione al contrasto ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, nell’ultima attività operativa svolta, dopo un appostamento a due fidanzati ventenni, di cittadinanza nigeriana, disoccupati e dimoranti in questa città, le Fiamme Gialle li avevano notati avvicinare alcuni giovani con l’intento di proporre la vendita di sostanza stupefacente.

Incontratisi con un cliente in un luogo isolato di Strada Santa Margherita, la coppia di nigeriani, dopo uno “scambio”, si era allontanata frettolosamente ritenendo di averla fatta franca. Invece, veniva fermato il giovane cliente italiano; nei suoi indumenti è stato rinvenuto un ovulo sigillato contenente la preziosa polvere bianca e, successivamente, la coppia di spacciatori, spostatasi intanto nel parcheggio del Centro Commerciale Eurosia, è stata tratta in arresto. A casa di questi ultimi i finanzieri hanno rinvenuto, in un luogo ben celato, quasi 2 mila euro in banconote di vario taglio, sostanza stupefacente di vario tipo, nonché cospicua attrezzatura per il confezionamento e il taglio di detta sostanza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il servizio svolto dai militari del Nucleo Mobile della Compagnia Guardia di Finanza di Parma è solo l’ultima di una serie di specifiche attività che, solo negli ultimi mesi, ha già portato all’arresto di n. 4 responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché alla segnalazione alla locale prefettura 8 soggetti di età compresa tra i venti e trent’ anni individuati quali utilizzatori e/o detentori di analoghe sostanze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento