Spending review: incertezze sul futuro della biblioteca Marconi

Una fase di criticità sul futuro della biblioteca dello storico liceo parmgiano, per una possibile riorganizzazione interna dettata da conseguenze della riforma. Una docente: "Depauperamento culturale per gli studenti, rischio dispersione di competenze"

Oltre che un servizio, un simbolo per tanti studenti, una piccola biblioteca ormai storica per gli anni di presenza nel più antico liceo scientifico parmigiano. A causa di ricadute derivanti dalla spending review, un luogo di studio e socialità come la biblioteca del Marconi con il suo servizio di orientamento universitario, sta affrontando una fase di criticità e potrebbe subire una riorganizzazione drastica. Una piccola biblioteca di liceo che subisce un momento di incertezza sulla gestione di servizi utili e apprezzati dagli studenti, ora potrebbe essere riorganizzata senza il servizio di orientamento universitario e, probabilmente, con personale diverso rispetto alle figure di alta professionalità sinora presenti.

Le cause sono legate a un decreto ministeriale per dare attuazione al passaggio dei docenti inidonei e dei docenti delle classi di concorso C999 e C555 nei ruolo ATA, per effetto del Dl n. 95 del luglio 2012, convertito in legge n. 135 del 7 agosto 2012 . La FLC CGIL lo ha definito un provvedimento vergognoso che penalizzerebbe "docenti che verranno assegnati anche d’ufficio a sedi sicuramente scomode e lontane nonostante gravi problemi di salute – si legge in un comunicato diffuso –, che penalizza ancora una volta la scuola, che taglia altri 3.500 posti di assistenti amministrativi e tecnici mettendo in mezzo alla strada altrettanti precari che da anni hanno garantito il funzionamento amministrativo delle scuole ed il funzionamento dei laboratori.

Getterà nel caos le segreterie delle scuole nella fase complessa di avvio dell’anno scolastico per l’ulteriore carenza di personale cui non può certo sopperire l’utilizzo di questi docenti, che non hanno alcuna competenza e preparazione nelle funzioni e nei ruoli che dovrebbero ricoprire". Il contrasto alla spending review da parte di FLC CGIL culminerà il 20 ottobre prossimo con lo sciopero della scuola e una manifestazione nazionale di tutti i comparti.

Nella piccola biblioteca del liceo scientifico, oltre alla bibliotecaria, laurea 110 e lode in Storia dell'Arte e numerose specializzazioni tra cui una formazione specifica nell'ambito, anche L.T., docente laureata con lode in Pedagogia, in passato assistente universitaria con un curriculum che vanta anche pubblicazioni, dal 2003 impegnata al servizio orientamento universitario per gli studenti. Un depauperamento per gli alunni nel caso di una riorganizzazione con sostituzione del personale con altro meno qualificato o con l'eliminazione del servizio di orientamento, il commento della docente, che sottolinea:

"Non c'è alcun intento di sollevare polemiche ne a livello locale ne tantomeno nei confronti dei vertici scolastici che non hanno alcuna responsabilità in merito. Si tratta di un depauperamento culturale per gli studenti. Sono qui da 10 anni, perchè ho scelto per un periodo della mia vita di lasciare l'insegnamento per lavorare in biblioteca nell'ambito dell'orientamento. La bibliotecaria è qui da ancor più tempo, circa 12 anni.

"Ora il passaggio dei docenti inidonei in Ata non solo rischia di provocare una dispersione di competenze ma anche di precarizzare il personale Ata in procinto di diventare di ruolo. In nome del risparmio si diventa solo numeri a prescindere dalle professionalità. Non è una scelta lungimirante nell'ottica della valorizzazione della cultura a livello nazionale. Il caso della biblioteca è solo un piccolo esempio di quanto sta avvenendo a livello nazionale, una fase di incertezza che si spera possa giungere a esito positivo anzitutto mettendo davanti la valorizzazione della cultura e i servizi per gli studenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento