La stagione teatrale 2015 - 2016 del Teatro del Tempo

E' stata presentata questa mattina la stagione teatrale 2015-2016 del Teatro del Tempo di borgo Cocconi. Tredici titoli in cartellone e un laboratorio teatrale dal titolo "Educazione alla teatralità".

E' stata presentata questa mattina dal presidente Mattia Ambanelli e dalla direttrice artistica Simonetta Sorba la stagione teatrale 2015-2016 del Teatro del Tempo di borgo Cocconi, alla presenza del presidente di Fondazione Monte di Parma Roberto Delsignore e della dirigente del Comune di Parma Flora Raffa. 

L'offerta prevede quest'anno tredici titoli in cartellone e un laboratorio teatrale diretto da Rocco Antonio Buccarello e Luca Savazzi dal titolo "Educazione alla teatralità".  

Si parte con tre opere dell'autore parmigiano Matteo Bacchini: il 28 ottobre è attesa la pluripremiata produzione del Teatro "Al forestér - vita accidentale di un anarchicio" con Savino Paparella, che attraverso la figura rimasta storicamente in ombra di Antonio Cieri, evoca in modo originale le Barricate del’22 a Parma; il 30 ottobre si prosegue con "In nome del popolo italiano" con Daniele Bonaiuti e Silvia Frasson che portano in scena una piccola tragedia all'italiana e il 7 novembre, a chiudere un primo excursus nella scrittura di Bacchini, è "SS9 - storie della via Emilia", in cui Rocco Antonio Buccarello racconta aspetti della storia d'Italia attraverso piccole storie di italiani. 

La stagione continua il 20 e 21 novembre con "I Caliban" dell’Accademia degli Artefatti diretta da Fabrizio Arcuri, che offre una struggente ballata sulla nostalgia e sull’abbandono.

Il 12 dicembre Paolo Nori e Giancarlo Ilari tornano al Teatro del Tempo con il secondo capitolo di "Parma (e po pu)".

Ad aprire simbolicamente l'anno arriva il 30 gennaio "Pozzi e madonne - racconti di storie vere, o quasi" di e con Carlo Ferrari e a seguire il 13 febbraio "Torpore e disincanto" di e con Francesco Veschi, per la regia di Franca Tragni.

La Compagnia MaMiMò con "Jekyll e Hyde" il 19 e il 20 febbraio punta invece sull'omonimo romanzo di R. L. Stevenson per farci riflettere sui confini di bene e male.

Due i progetti presentati quest'anno da Roberto Latini di Fortebraccio Teatro "Iago - crocuta crocuta" (4 marzo)  e "Metamorfosi - scatola nera" (5 marzo).

Sul versante musicale delle produzioni del Teatro il 18 e il 19 marzo Stefania Rava e Luca Savazzi offrono al pubblico un concerto (anche narrato) "Pianista & cantante" mentre Davide Carmarino e Marco Bronzi l'8 e il 9 aprile propongono "Sodalizio Romantico" (1853: Schumann, Brahms, Clara) con uno sfondo letterario dato dalla lettura di alcune parti tratte da epistole e testimonianze biografiche, interpretate da Rocco Antonio Buccarello.

A chiudere la stagione è "12 gradi e mezzo" di Matteo Bacchini con Rocco Antonio Buccarello e Luca Savazzi al pianoforte.  

Per informazioni: 340 3802940

www.teatrodeltempo.it

Potrebbe interessarti

  • Parma, tappa per BlaBlaBus: si viaggia in tutta Europa

  • Morso del ragno violino: cosa fare

  • Bere alcolici fa male: il vero sballo è dire no

  • Come pulire e igienizzarei bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in moto contro l'ambulanza, il fidanzato muore: 27enne di Parma in prognosi riservata

  • Tragedia a Colorno: ciclista 54enne cade sull'Asolana e muore

  • Incidente in piscina: la 12enne parmigiana è morta

  • Paura per due sorelle di 13 e 12 anni, escono di casa e non rientrano per la notte: trovate dalla polizia

  • Pauroso schianto tra auto e bici a Noceto: 16enne gravissimo al Maggiore

  • Schianto frontale a Felegara, tre donne ferite: 38enne gravissima

Torna su
ParmaToday è in caricamento