menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli, presidio di educatori e sindacati: "Pizzarotti? Parole tardive. E manca il bando"

"E da settembre cosa succederà? -è una delle voci più insistenti in questa mattinata di protesta che ha unito più di 100 persone in Piazza Garibaldi. Sono gli educatori e i genitori che hanno confermato la protesta nonostante la parole del sindaco

Tante persone, educatori, lavoratori dei servizi educativi del Comune di Parma, sindacalisti di Cgil, Cisl, Usb e Usi, le lavoratrici dei nidi, i genitori stamattina si sono ritrovate in piazza Garibaldi per protestare contro i tagli all'integrazione scolastica, nonostante le dichiarazioni del sindaco Pizzarotti sl mantenimento delle ore per gli educatori fino al termine dell'anno scolastico. E' la prima iniziativa della giornata, alle 18 infatti il Comitato Genitori infuriati ha indetto una fiaccolata che partirà da via Verdi, alla quale parteciperanno tutti i gruppi che stanno portando avanti la protesta contro i tagli. 

VIDEO: LA PROTESTA DEGLI EDUCATORI

"E da settembre cosa succederà? -è una delle voci più insistenti in questa mattinata di protesta che ha unito più di 100 persone. "Le dichiarazioni di Pizzarotti non ci rassicurano -sostiene una sindacalista della Cgil al megafono- perchè sono tardive e perchè non parlano di un progettazione per il futuro. I tagli ci saranno magari tra qualche mese quando la protesta si smonterà. Noi continueremo a scendere in piazza perchè siamo la parte più bella della città, quella che protesta a favore dei diritti fondamentali dei cittadini". 

"Ora aspettiamo che il sindaco convochi i Tavoli che ha annunciato" ci spiega Ruggero Manzotti, portavoce dell'Assemblea degli Educatori. Per ora non siamo stati contattati da Pizzarotti, dopo le sue dichiarazioni sul rientro del taglio previsto da febbraio. Questo per noi è un risultato ottenuto grazie alla lotta, ai presidi e alle proteste che sono state organizzate nelle ultime settimane. Ora però chiediamo al Comune qual'è la progettazione per il prossimo anno, manca il bando. Nelle altre città dell'Emilia-Romagna i bandi sono stati già fatti, a Parma no". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento