menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta di rapinare l'ufficio postale e la Città di Parma, poi ruba uno scooter per scappare: 44enne in manette

I poliziotti hanno arrestato il presunto responsabile dei due colpi, avvenuti a pochi minuti di distanza nella mattinata dell'11 giugno: fondamentali le immagini delle telecamere e i racconti di alcuni testimoni

Ha tentato di rapinare, in successione a pochi minuti di distanza, l'ufficio postale di via Montebello e la Casa di Cura Città di Parma in piazzale Maestri, poi ha rubato uno scooter, proprio in quel piazzale, per cercare di scappare più velocemente. Un 44enne è però stato bloccato dagli uomini della sezione Antirapine della Mobile, poco dopo il furto del motorino: le complesse indagini svolte dagli inquirenti hanno permesso di accertare che l'uomo fermato poco dopo i due tentativi di rapina era il responsabile dei reati. 

La mattina dell'11 giugno a Parma ci sono due tentativi di rapina, nessuno dei due andati a buon fine. Alle ore 8.45 un uomo con un passamontagna nero e una felpa grigio scuro è entrato all'interno dell'ufficio postale Parrma Sud di via Pastrengo, minacciando il cassiere ed intimando di consegnarli tutti i soldi sotto la minaccia di un pistola che però non aveva. Il dipendente, invece che consegnare i soldi, si è rivolto al direttore che ha chiamato le forze dell'ordine: il rapinatore è scappato. Un quarto d'ora più tardi alle ore 9 un uomo è entrato, sempre con un passamontagna ed una felpa di colore scuro all'interno della Casa di Cura Città di Parma, ha minacciato le addette alla reception, sempre con la scusa della pistola: le dipendenti hanno detto di non avere denaro e il rapinatore è scappato di nuovo. Si è fermato all'angolo tra piazzale Maestri e via Cenni ha rubato uno scooter con l'itento di scappare più velocemente. Una pattuglia della sezione Antirapine della Mobile si è recata sul posto ed ha incrociato un uomo, che corrispondeva alle descrizioni, tra via Brambilla e via Cenni: stava trascinando uno scooter chiuso con il bloccasterzo. Alla vista degli agenti ha cercato di scappare, dopo aver gettato a terra lo scooter ma è stato fermato dopo pochi minuti ed identificato: si tratta di un 44enne pregiudicato le cui iniziali sono T.F. 

Grazie alle indagini, effettuate acquisendo le immagini delle telecamere delll'ufficio Postale e quelle della Città di Parma, hanno permesso di provare che il 44enne era l'autore dei due tentativi di rapina: in particolare il rapinatore è stato immortalato a bordo di una bicicletta nei pressi dell'ingresso delle Poste di via Pastrengo. Era a volto scoperto e si è coperto dopo con il passamontagna, poco prima di entrare e tentare la rapina. La felpa grigia che il rapinatore indossava è la stessa sequestrata al 44enne in via Brambilla. Alcuni testimoni poi hanno identificato con esattezza la foto dell'arrestato come la persona che è stata vista allontanarsi dai due luoghi delle tentate rapine: durante la fuga infatti qualcuno lo aveva visto in faccia. Il 44enne, che ha precedenti penali per per furto aggravato, ricettazione, lesioni, evasione e rapina ha poi confessato di aver tentato le rapine perchè aveva bisogno di soldi: arrestato per tentata rapina continuata e furto aggravato si trova nel carcere di via Burla. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento