menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lo choc dei vicini dopo la tragedia

Dopo il tentato femminicidio siamo andati in Strada Argini Enza, 71 nei pressi dell'azienda agricola in cui è avvenuto il ferimento di Annamaria Parmeggiani

Dopo la tragedia che si è consumata al civico 71 di strada Argini alle prime luci dell'alba di domenica 15 luglio i vicini sono sotto choc e nessun parla. Dopo il tentato femminicidio siamo andati sul posto, nei pressi del civico 71 di strada Argini Enza dove si trova l'azienda agricola all'interno della quale è avvenuto il ferimento della donna: i vicini non hanno voluto rilasciare dichiarazioni.

Nella notte Carlo Sibiri, un 66enne ora ricoverato in gravissime condizioni all'Ospedale Maggiore, ha preso la pistola che deteneva illegalmente in casa e ha sparato al volto della moglie Annamaria Parmeggiani, ferendola fortunatamente solo di striscio. Sibiri, dopo essersi barricato in una villa di fianco alla sua abitazione si è gettato dal secondo piano, dall'altezza di circa sei metri. Soccorso dagli uomini del 118 ora è ricoverato in gravissime condizioni, nel reparto di Rianimazione del Maggiore. I vicini si trincerano dietro il silenzio: troppo grande 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento