Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Aflotossine nel latte, il Consorzio: 'I responsabili perseguiti con la massima severità"

"In questa azione - scrive l'Ente di tutela - il Consorzio farà fino in fondo la propria parte, rappresentando un sistema produttivo serio che subisce un'azione lesiva degli interessi"

Essenziale ma ferma la presa di posizione del Consorzio del Parmigiano Reggiano a seguito delle notizie sul sequestro di forme avvenuto nel parmense ad opera del Nas. Il Consorzio parte innanzitutto da “un sentito ringraziamento ai ministri Beatrice Lorenzin e Maurizio Martina, alla Procura di Parma e ai carabinieri del Nas per l’azione repressiva portata a termine e per la solidarietà espressa nei confronti del nostro sistema produttivo”.

“Non conosciamo i presupposti dell’indagine, ma sottolineiamo l’importanza del tempestivo delle autorità pubbliche. Se verranno confermate le responsabilità di questa vicenda – prosegue il Consorzio – auspichiamo che gli interessati siano perseguiti con la massima severità”. “In questa azione - conclude l’Ente di tutela - il Consorzio farà fino in fondo la propria parte, rappresentando un sistema produttivo serio che subisce un’azione lesiva degli interessi di tutti i produttori”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aflotossine nel latte, il Consorzio: 'I responsabili perseguiti con la massima severità"

ParmaToday è in caricamento