menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Devo controllare la presenza del Covid-19 nell'acqua": truffatore ruba oro e 2 mila euro ad una 80enne

Il malvivente ha colpito una vittima anziana ed indifesa a San Michele Tiorre, sfruttando l'emergenza sanitaria e la paura del virus

Si è finto un tecnico che avrebbe dovuto verificare la presenza del Covid 19 nell'acqua ed è riuscito ad introdursi all'interno dell'abitazione di una donna di circa 80 anni, che vive a San Michele Tiorre, rubandole lcuni gioielli e 2 mila euro in contanti. Un truffatore, che non è ancora stato identificato dalle forze dell'ordine, ha agito nella tarda mattinata di martedì all'interno del territorio del comune di Felino.

L'uomo ha approfittato dell'emergenza sanitaria per colpire una vittima anziana ed indifesa: dopo aver suonato al campanello infatti ha detto di essere un tecnico - aveva con sè anche un'apparecchiatura portatile - e che doveva entrare in casa per escludere la presenza del virus. La donna, suggestionata dalle sue parole, lo ha fatto entrare. Il truffatore si è aggirato in tutte le stanze ed è riuscito a trovare alcuni monili d'oro e 2 mila euro in contanti. I carabinieri di Sala Baganza, arrivati sul posto dopo la chiamata dell'anziana, hanno avviato le indagini per identificare il malvivente.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento