menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa del bancomat, mette in vendita un cellulare per 700 euro: ne versa 5 mila al truffatore

Un 32enne di Solignano è l'ennesima vittima del raggiro: i consigli dei carabinieri per evitarlo

Ha messo in vendita un telefono cellulare, al prezzo di 700 euro, sul portale Subito.it ed è stato truffato da un 24enne di Pescara che, dopo aver finto di voler acquistarlo, lo ha indotto a versare quasi 5 mila euro sul suo conto. Un 32enne di Solignano è caduto nella trappola allestita dal truffatore, che è stato identificato e denunciato dai carabinieri di Varsi. L'episodio è avvenuto nei giorni scorsi: il 26 marzo il giovane parmense ha pubblicato l'annuncio. Poco dopo è stato contattato dal truffatore, che ha detto di voler acquistarlo.

Il finto acquirente ha proposto il pagamento del cellulare tramite sportello bancomat. Il 32enne è stato rassicurato dal 24enne che seguendo le indicazioni fornite avrebbe prelevato dallo sportello la somma di 650 euro, ovvero il prezzo finale concordato per l'acquisto. Raggiunta la banca, eseguiva le indicazioni dettate utilizzando più volte due carte di pagamento. Dalla prima carta, riusciva ad entrare in possesso di 500 euro e dalla seconda di 150. Nel corso delle operazioni, il giovane, consigliava di disfarsi delle ricevute delle operazioni in quanto riportavano i numeri della carta e del proprio conto.

Il 32enne, al termine delle operazioni si è accorto di aver effettuato quattro operazioni di versamento per l’importo di 4850 euro e si rendeva conto che i 650 euro li aveva prelevati dal suo conto e non provenivano dal versamento per la vendita del telefono. I carabinieri sono riusciti ad individuare il truffatore a partire dal suo numero di telefono.

l’Arma invita chi utilizza i siti di compravendita di porre attenzione: di non inviare mai a nessuno i propri documenti di riconoscimento ed in particolare utili per i pagamenti e di non utilizzare codici forniti dagli interlocutori. In caso di sospetti interrompere la compravendita e chiedere maggiorielementi per verificare la vera identità dell’interlocutore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento