rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Cronaca

Si spaccia per maresciallo dei Carabinieri: 33enni denunciati per truffa

Uno dei due, lo scorso 30 settembre, ha contattato telefonicamente la direttrice di un ufficio postale della Provincia di Parma e, dopo esseri presentato come il comandante della Stazione, ha richiesto una ricarica su carta postepay di 700 euro

Sono stati denunciati per truffa dai Carabinieri (quelli veri) due 33enni originari di Maddaloni. Uno dei due, lo scorso 30 settembre, ha contattato telefonicamente la direttrice di un ufficio postale della Provincia di Parma e, dopo esseri presentato come il comandante della Stazione, ha richiesto una ricarica su carta postepay di 700 euro simulando un emergenza familiare, assumendo naturalmente l'impegno di versare il dovuto, di persona, in giornata. 

L’operatore delle poste, indotto così in errore, ha effettuato la ricarica constatando poi che l’interessato non si era presentato come concordato. Insospettito dal comportamento tenuto il responsabile dell’ufficio si è recato presso la Stazione Carabinieri competente per territorio dove ha esposto l'accaduto.  I militari, utilizzando i dati forniti in denuncia, hanno in breve tempo accertato le generalità del titolare del numero di telefono con cui era stata effettuata la truffa ed il beneficiario del versamento postepay (la presunta figlia). Entrambi i malviventi, non nuovi a questo odioso genere di reato per cui hanno collezionato denunce su tutto il territorio nazionale, sono stati denunciati per truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spaccia per maresciallo dei Carabinieri: 33enni denunciati per truffa

ParmaToday è in caricamento