Truffe online in aumento, i carabinieri invitano ad alzare la guardia

Denunciati un napoletano di vent’anni, per essersi fatto accreditare indebitamente 140 euro, e una donna siciliana

Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Parma Oltretorrente, hanno denunciato una 20enne residente a Boscoreale (NA) per truffa La stessa con artifizi e raggiri. L'uomo ha indotto una 48enne moldava residente a Parma a farsi accreditare sulla carta postale ricaricabile la somma di 140 euro necessari per la stipula di una polizza assicurativa tramite annuncio online. 

Mentre i Carabinieri della Stazione di Traversetolo hanno denunciato per tentata truffa e sostituzione di persona una 30enne residente in Sicilia.  La donna spacciandosi online per la titolare di un allevamento di cani di Traversetolo ha tentato pubblicando un falso annuncio di vendere dei cani. Un donna interessata all’acquisto ha chiamato direttamente l’allevamento chiedendo notizie. La titolare insospettita, in quanto al momento non ci sono cuccioli da vendere, ha verificato l’annuncio denunciando l’episodio. A seguito degli accertamenti i Carabinieri della Stazione di Traversetolo son risaliti all’autrice denunciandola.  

L’Arma dei Carabinieri  raccomanda ancora una volta, di porre maggiore attenzione nell’effettuare acquisti on line da siti non affidabili o da venditori telefonici senza prima aver accertato la reale identità. In questo particolare momento pandemico si è riscontrato un notevole aumento delle truffe informatiche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento