Ubriachi dimenticano il bagaglio in stazione e cercano di scendere dal treno in corsa: denunciati

I due polacchi, autisti di autobus di 56 e 63 anni, hanno aggredito il capotreno e i poliziotti della Polfer di Fidenza: uno di loro si è anche sdraiato sui binari per impedire la partenza del treno

Hanno tentato di scendere dal treno in corsa per recuperare i bagagli che avevano dimenticato in stazione a Parma, poi hanno aggredito gli agenti della polizia ferroviaria di Fidenza ed uno di loro due si è anche seduto sui binari per non far partire il treno. Due cittadini polacchi di 63 e 56 anni sono stati bloccati dai poliziotti e denunciati per interruzione di pubblico servizio e resistenza a Pubblico Ufficiale. L'episodio si è verificato nella giornata di ieri: i due passeggeri, completamente ubriachi, hanno dimenticato i loro bagagli alla stazione di Parma e sono saliti sul treno in direzione Milano. Dopo che il treno era già partito hanno tentato di scendere dal convoglio per recuperare le valigie. Dopo aver aggredito il capotreno a bordo del mezzo i due hanno spintonato gli agenti della polizia Ferroviaria di Fidenza, giunti sul posto dopo una segnalazione. Uno di loro due, il 63enne, si è anche seduto sui binari per impedire la partenza del treno. Dopo essere stato preso di peso dai poliziotti è stato portato all'Ospedale Maggiore. Entrambi i polacchi sono autisti di autobus. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento