rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca Centro / Via Giuseppe Mazzini

Autobus, caro biglietti? L'Udu 'ricicla' quelli validi e li distribuisce

Questa mattina gli universitari hanno protestato contro il caro dei titoli di viaggio: alle fermate invitavano i passeggeri a lasciare in un contenitore il proprio biglietto non ancora terminato

I prezzi dei biglietti degli autobus aumentano: gli studenti e i lavoratori si trovano in difficoltà. Un euro e venti per una corsa, anche da una fermata all'altra, è giudicato un prezzo troppo esoso per chi ha spesso le tasche vuote. Anche gli abbonamenti orami non hanno più le cifre abbordabili di un tempo. Questa mattina l'Unione degli Universitari di Parma ha deciso di proporre un'alternativa per il caro biglietti degli autobus.

Gli studenti hanno infatto presidiato alcune delle fermate con la maggiore affluenza, la stazione, la ghiaia, via Mazzini e via d'Azeglio, proponendo alla gente, che saliva e scendeva dall'autobus, di lasciare il proprio biglietto non ancora terminato per poter dare la possibilità a qualcun altro di utilizzarlo, senza consumarne uno nuovo per una corsa molto breve.

"L'azione di questa mattina -si legge in una nota dell'Udu- non stata solo simbolica: il fine ultimo quello di aprire una trattativa con i dirigenti della Tep, con l'università e con i competenti uffici comunali per cercare di andare incontro alle esigenze degli studenti. Vogliamo una mobilità a misura di studente, che ci permetta di muoverci liberamente in città con agevolazioni e con un servizio che rispecchi le nostre esigenze di studenti, dal raggiungimento della scuola o dell' università alla copertura di tutto l' orario, giornaliero e notturno, con mezzi di trasporto pubblici e collettivi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus, caro biglietti? L'Udu 'ricicla' quelli validi e li distribuisce

ParmaToday è in caricamento