Uisp e Icea per lo sport sostenibile: giovedì finale di calcio a 5 femminile a Colorno

Presentato il cartellone regionale con sei iniziative a basso impatto ambientale. Fra gli eventi scelti anche la finale di calcio a 5 femminile in programma il 17 aprile a Colorno

Lo sport scende in campo a favore della sostenibilità e del rispetto per l'ambiente. A lanciare la sfida delle “best practices” per l'organizzazione di eventi sportivi a basso impatto ambientale è la Uisp Emilia Romagna insieme ai Comitati e alle Leghe provinciali. “Eventi sportivi Uisp sostenibili” è infatti il nome del nuovo progetto che raccoglie una serie di iniziative sportive organizzate dalla Uisp in Emilia Romagna e certificate Eventi sostenibili ICEA®. Sei appuntamenti che coinvolgono diversi Comitati provinciali e discipline sportive, accumunati dall'attenzione per l'ambiente e dalla diffusione di corretti stili di vita, basati sul riciclo e il riuso, sulla riduzione dell'inquinamento e sull'uso consapevole della risorsa idrica.

Anche la Uisp Parma partecipa al progetto che vede impegnata l'associazione sportiva nella definizione e divulgazione di linee di indirizzo, utili per l'organizzazione di manifestazioni sportive sostenibili e certificate. L'iniziativa scelta dal Comitato di Parma e inserita nel cartellone regionale è la finale del campionato provinciale di calcio a 5 seniores femminile che si terrà giovedì 17 aprile, alle ore 22, nella palestra “Ferrari”, in via Onesti a Colorno.

Nello specifico la Lega calcio Uisp Parma, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Colorno, adotterà una serie di comunicazioni rivolte alle due squadre finaliste per sensibilizzare giocatrici e tifosi ad adottare comportamenti virtuosi: scegliere sistemi di trasporto a basso impatto ambientale o carpooling da documentare attraverso selfie che verranno poi condivisi sulla pagina facebook della Lega Calcio; bere acqua pubblica, riducendo il consumo di bottiglie di plastica; utilizzare in modo razionale la risorsa idrica. Inoltre, nel corso dell'evento, i partecipanti saranno invitati a donare materiale sportivo, come palloni o tute, a favore del progetto Burundi, promosso dalla Uisp nazionale e alle giocatrici delle due squdra finaliste verranno consegnate medaglie solidali, realizzate dai bambini dei campi profughi Saharawi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti gli eventi inseriti nel progetto regionale verranno monitorati durante le diverse fasi organizzative, dalla progettazione fino al loro svolgimento, elaborando singoli report di valutazione per ogni iniziativa locale. Obiettivo di Uisp Emilia Romagna, grazie alla collaborazione di ICEA e Punto 3, è infatti la realizzazione di linee guida rivolte all’organizzazione sostenibile di eventi sportivi. In sintesi, quello che si vuole definire è il primo manuale per la sostenibilità organizzativa degli eventi sportivi in Italia, che approfondisca in maniera distinta le manifestazioni delle differenti discipline sportive maggiormente diffuse sul territorio regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento