Aggressione omofoba in via Cavour

Un 37enne è stato insultato da un gruppetto di ragazzini

Ieri pomeriggio nel centro storico di Parma, un uomo di 37 anni è stato vittima di un episodio di omo-transfobia. 

Francesco (nome di fantasia) stava camminando in via Cavour, quando un gruppo di sei o sette ragazzi, adolescenti, lo hanno ripetutamente insultato. Francesco, sconcertato ha provato a ribattere cercando, con lo sguardo, aiuto tra i passanti, che non hanno battuto ciglio. Ha risposto con fermezza "sono una persona" ma loro hanno continuato ad inveire, solo un signore di passaggio, finalmente, è intervenuto guardando in malo modo il gruppo e dicendo Francesco di andarsene. 

"Noi dell'associazione L'Ottavo Colore -si legge in una nota- vogliamo alzare la testa, la nostra voce e stringerci intorno a Francesco. Non è possibile che agli inizi del 2018 possano succedere ancora queste cose, vogliamo denunciare questo episodio per identificare il gruppo che ha agito in un modo così meschino. Chiediamo a chiunque abbia assistito all'episodio di contattarci per far si che questo episodio non rimanga impunito.Vogliamo sottolineare quanto sia necessaria una legge contro l'omo-transfobia da parte dello Stato Italiano, una posizione necessaria per dare un messaggio forte  e chiaro contro ogni tipo di violenza fisica e verbale ai danni della comunità lgbt+". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E lanciamo un appello alle scuole, ai dirigenti scolastici, ai genitori e agli stessi ragazzi: questi sono i vostri studenti, figli e amici é anche vostra responsabilità di educare al rispetto e alle differenze. 
Noi nei prossimi mesi siamo stati invitati al Liceo Marconi e al Liceo Toschi a parlare di omofobia, transfobia.
Rimaniamo disponibili per portare testimonianze, corrette informazioni e rispetto all'interno degli istituti scolastici. Nella speranza che, presto, questi episodi siano solo un brutto ricordo del passato e non episodi quotidiani che passano in sordina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus: a Parma tamponi si fanno dalla propria auto

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento