Piazza Picco, uomo punto da uno sciame di vespe. Era nel cassone della Caritas

Ieri pomeriggio un uomo è stato punto da uno sciame di vespe vicino alla parrocchia Beato Andrea Carlo Ferrari in piazza Picco, nel quartiere San Leonardo. Sopralluogo degli agenti della Polizia Municipale

Ieri pomeriggio un uomo è stato punto da uno sciame di vespe vicino alla parrocchia Beato Andrea Carlo Ferrari in piazza Picco, nel quartiere San Leonardo. Dopo il ricovero al Pronto Soccorso a causa delle numerose punture il medico ha avvertitro la Polizia Municipale dell'accaduto: gli agenti si sono recati in zona per cercare di risalire al motivo dell'incidente. Dopo un sopralluogo è stata verificata la presenza di un nido di vespe all'interno del contenitore per la raccolta di abiti usati della Caritas in piazza Curie, a pochi passi dalla parrocchia. I Vigili del Fuoco sono giunti sul posto per mettere in sicurezza l'area. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento