menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viandanti, mercoledì l'incontro con il teologo Armido Rizzi

Il tema dell'incontro è "Rifare la spiritualità. Laicità dell'esperienza spirituale", che prende spunto dal libro di Rizzi "Dio in cerca dell'uomo", delle Edizioni Paoline. Armido Rizzi è nato nel 1933

I “Viandanti”, associazione di cattolici laici, nata a Parma e operante in ambito nazionale attraverso una rete a cui aderiscono diversi gruppi ecclesiali, ha ideato il ciclo “Le Giornate di Mamre”. Sono incontri sulla spiritualità in cui sostare – come Abramo e Sara che alle querce di Mamre incontrarono il divino davanti alla loro tenda – e cercare di cogliere insieme il senso profondo che sta dietro al progetto e all’esperienza di vita di ognuno. E’ un’occasione di scambio e di confronto sui limiti della fede vissuta che spesso impediscono il riconoscimento di un Altro. I primi due incontri sono stati condotti da don Augusto Fontana, parroco di Sant’Evasio a Parma, e da padre Giancarlo Bruni, biblista, dell’Ordine dei Servi di Maria e monaco a Bose. Mercoledì 12 marzo l’ospite sarà il teologo Armido Rizzi che interverrà dalle 16.45 alle 18.45 presso la Casa delle Missionarie di Maria (Saveriane) in via Sidoli 70.

Il tema dell’incontro è “Rifare la spiritualità. Laicità dell'esperienza spirituale”, che prende spunto dal libro di Rizzi “Dio in cerca dell'uomo”, delle Edizioni Paoline. Armido Rizzi, nato nel 1933, è entrato nella Compagnia di Gesù a vent'anni. Laureato in teologia e filosofia, ha studiato in Italia, Spagna e Germania. Ha insegnato per alcuni anni filosofia della religione, ermeneutica filosofica e teologia sistematica. Dagli inizi degli anni '70 si è dedicato al servizio della Parola in forma di ministero itinerante presso comunità e gruppi cristiani. E’ membro della redazione di Servitium e di Rivista di teologia morale e della direzione di Filosofia e teologia. Trasferitosi nel 2007 a Mantova, continua la ricerca e la produzione su temi che stanno al confine tra la teologia e le problematiche antropologiche. L'arco dei suoi interessi va dalla teoria ermeneutica e la sua applicazione in campo teologico, alla elaborazione di un pensiero dell'alterità che si svolge in forma convergente come rilettura filosofica delle scritture religiose, in particolare di quelle ebraico-cristiane, e come fenomenologia dell’esperienza etica. 

Viandanti - presidente il parmigiano Franco Ferrari, membri del direttivo i parmigiani Robeto Tarasconi e Marco Bertè; Christian Albini di Crema, Giancarla Codrignani di Bologna, Giancarlo Martini di Verbania Pallanza - nasce nel 2010 come “Centro d’iniziativa e d’espressione di - e per - un laicato adulto che sappia operare in modo responsabile ed autonomo sui temi ecclesiali e sociali”. Si esprime attraverso un portale (www.viandanti.org) molto “visitato” che affronta i temi della laicità, della partecipazione nella chiesa, delle dinamiche di genere, dell’etica, della libertà di coscienza, dell’ecumenismo e del dialogo interreligioso. Segue e partecipa al dibattito ecclesiale di base e promuove la maturazione di un’opinione pubblica nella chiesa. Organizza convegni, seminari, letture bibliche, incontri fraterni a Parma e in Italia. Propone una rassegna stampa, news su eventi nazionali ed editoriali su temi ecclesiali e questioni sociali che interessano la società tutta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento