menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovane percossa a sangue: arrestato il fidanzato parmigiano

Fratture multiple alle costole e un timpano perforato. Con queste ferite la ragazza di 25 anni si è presentata al Pronto Soccorso di Parma: il 30enne tossicodipendente si trova nel carcere di via Burla

Percossa a sangue dal fidanzato, al pronto soccorso dell'Ospedale di Parma aveva dichiarato di essere stata vittima di un incidente stradale. Ma le fratture multiple alle costole e la perforazione di un timpano hanno insospettito i sanitari. In seguito, indagini congiunte di carabinieri e polizia municipale hanno dimostrato che la vittima, una siciliana di 25 anni, era da molto tempo percossa e maltrattata dal fidanzato, F.A., un parmigiano di 30 anni con problemi di droga.

Il giovane, tossicodipendente e noto alle forze dell'ordine locali, è stato arrestato dai carabinieri e condotto nel carcere di via Burla. La decisione dell’Autorità Giudiziaria è maturata a seguito delle risultanze investigative della Stazione di Parma Oltretorrente e della Polizia Municipale di Parma, che hanno dimostrato come l’uomo abbia costretto C.D., la sua convivente di 25 anni originaria della Sicilia, a subire innumerevoli maltrattamenti, sia fisici che verbali, in un arco di tempo che va dall’aprile 2011 fino al luglio di quest’anno. Calci e pugni contro la giovane, che ha subito conseguenze gravi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: già vaccinati oltre 41mila cittadini

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito da un'auto a Felino: grave al Maggiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento