Emergenza violenze sessuali a Parma: casi aumentati del 36,4%

Il Questore Piovesana ha fornito i dati allarmanti nel corso della Festa per il 166esimo anniversario della Polizia nel Castello di Torrechiara: diminuisce il totale dei delitti denunciati, calano anche i furti in abitazione

Nel corso del 2017 i casi di violenza sessuali denunciati dalle vittime sono aumentati del 36.4% a Parma e del 33,3% per tutta la provincia. I dati allarmanti sono stati presentati ieri dal Questore di Parma Enrico Piovesana nel corso della Festa per il 166esimo anniversario della Polizia, che si è svolta presso il Castello di Torrechiara. Se in linea generale sono calati i delitti denunciati. così come accaduto negli ultmi anni: tra il 2016 ed il 2017 sono scesi dello 0,5% in tutta la provincia e del 2.5% per la città di Parma. Anche i furti in abitazione sono in calo mentre sono in aumento le rapine: il dato è del 21%  in provincia e del 17.8% a Parma. Per quanto riguarda i furti sono diminuiti quelli in abitazione mentre sono aumentati quelli ai danni degli esercizi commerciali. Gli scippi sono aumentati a Parma mentre sono calati in provincia. Nel 2017 la Polizia ha arrestato 208 persone e ha denunciato 1583 persone a piede libero: sono stati sequestrati quasi 1.400 grammi di eroina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • Buoni spesa, Pizzarotti: "Da venerdì si potrà compilare il modulo online: ecco chi potrà chiederli"

  • Coronavirus: a Parma tamponi si fanno dalla propria auto

  • Coronavirus, Parma piange altri 25 morti e 118 nuovi casi: il totale supera i 2.200

  • Coronavirus, Venturi contro Borrelli: "Il 1° maggio a casa? Smettetela di diffondere opinioni senza certezze"

Torna su
ParmaToday è in caricamento