menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccellenze | La parmense VisLab acquisita da Ambarella per 30 milioni di euro

La cessione dello spinoff dell’Università di Parma VisLab alla multinazionale americana Ambarella, società della Silicon Valley quotata al NASDAQ, e la permanenza di VisLab in Italia rappresentano un’opportunità straordinaria per le ricadute occupazionali immediate e future sul territorio

E' la storia di una start-up parmigiana e del suo successo. Vis Lab è stata acquisita per la cifra di 30 milioni di euro dalla società Ambarella Inc, quotata al Nasdaq e specializzata nello sviluppo di compressioni video e immagini attraverso semiconduttori. La società Vis Lab è stata fondata nel 2009 dal professore universitario Alberto Broggi ed ha portato avanti il profetto -innovativo a livello mondiale- dell'auto senza pilota. 

La conferenza stampa di presentazione dell’acquisizione del VisLab, laboratorio per la visione artificiale dell’Università di Parma, da parte della società americana Ambarella si terrà venerdì 10 luglio alle ore 11, al Centro Sant’Elisabetta del Campus Universitario di Parma (Parco Area delle Scienze, 95). Interverranno Loris Borghi, Rettore dell’Ateneo, Alberto Broggi, docente di Sistemi operativi e Visione artificiale all’Università di Parma e CEO di VisLab, e Gino Gandolfi, Delegato del Rettore a Sostegno alla nascita di impresa e Tutela della proprietà intellettuale. 
 
La cessione dello spinoff dell’Università di Parma VisLab alla multinazionale americana Ambarella, società della Silicon Valley quotata al NASDAQ, e la permanenza di VisLab in Italia rappresentano un’opportunità straordinaria per le ricadute occupazionali immediate e future sul territorio e, inoltre, un’occasione per stimolare lo sviluppo di ricerca d’eccellenza nel campo dell’hi-tech: la Silicon Valley approda a Parma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento