Liberazione, Pizzarotti: "Non vedrete in piazza i parlamentari leghisti, vergogna"

"Chi non si schiera dalla parte delle donne e degli uomini che hanno liberato l'Italia, rappresentando ogni forza politica democratica, si schiera dalla parte del fascismo"

Pizzarotti parla della Festa della Liberazione e torna ad attaccare il Ministro dell'Interno Matteo Salvini, oltre che i parlamentari parmigiani leghisti. 

"Tutti pronti per il 25 aprile? Scenderemo in piazza e onoreremo l’Italia e il tricolore. Tra i parmigiani non vedrete i parlamentari leghisti, né a Roma vedrete il Capitano. Per loro il 25 aprile è una storiella. Personalmente mi vergogno di un ministro dell'interno che accampa scuse per non partecipare alla festa della Liberazione. La Lega racconta sia una festa divisiva, stessa storia fantasy che raccontavano i 5 Stelle in passato. Vorrei che dopo domani non venissero sventolate bandiere di partito, ma fazzoletti tricolore: ci dobbiamo riconoscere tutti nei sentimenti democratici e nei valori della nostra Costituzione. Il 25 aprile segna la liberazione dal nazifascismo, chi non si schiera dalla parte delle donne e degli uomini che hanno liberato l'Italia, rappresentando ogni forza politica democratica, si schiera dalla parte del fascismo. Per noi è il giorno in cui l’uomo ha ripreso in mano la sua dignità. #ParmaMedagliadOro". 

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i rimedi naturali per allontanarle da casa

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l'ambiente

  • 'Io accolgo': il flash mob con le coperte termiche al Regio

  • I benefici di avere un animale domestico in casa, anche per i bambini

I più letti della settimana

  • Terrore a Traversetolo, autobus a zig zag: i passeggeri evitano la tragedia

  • Respiccio di Fornovo: 53enne muore mentre spegne un incendio

  • Tutte le tortellate di San Giovanni a Parma e provincia

  • Choc in Pilotta, violenza sessuale contro una ventenne: arrestato 28enne pachistano

  • Autobus impazzito a Traversetolo: l'autista è stato sospeso dal servizio

  • L'ombra delle corse clandestine dietro l'incidente a Traversetolo: "Sfrecciavano una attaccata all'altra"

Torna su
ParmaToday è in caricamento