Dall’Olio contro il sindaco su La7 : “Pizzarotti sembra preda di un delirio di onnipotenza”

Dopo l’intervento del sindaco sulla Tv nazionale il capogruppo del Pd in Consiglio Comunale attacca: “Debito dimezzato? Lo dimostri. Pizzarotti si sta dimostrando sempre più inadeguato a ricoprire un ruolo delicato e complesso"

"Si autoproclama prossimo presidente della Provincia, vede complotti ovunque e racconta che a Parma va tutto bene, dalla differenziata al debito pubblico, anche se del bilancio consolidato non c’è traccia. Pizzarotti sembra ormai preda di un delirio di onnipotenza e di una incontinente smania di stare sotto i riflettori: è proprio vero che il potere e la visibilità mediatica danno alla testa, soprattutto in chi non ha la preparazione e l’esperienza per gestirli". Così Nicola Dall’Olio, capogruppo del Pd in Consiglio comunale a Parma, ha commentato l’intervento del sindaco Federico Pizzarotti ospite martedì sera della giornalista Lilli Gruber su La 7.

"Per l’ennesima volta sulla Tv nazionale senza alcun contraddittorio, si autoproclama prossimo presidente della Provincia dimostrando di non avere mai letto il decreto Del Rio e di non conoscere il sistema di voto che prevede l’elezione del nuovo presidente da parte dei sindaci e dei consiglieri comunali del territorio. Pizzarotti non ha la maggioranza dei voti e in assenza di alleanze, che si fatica a vedere all’orizzonte, difficilmente potrà essere eletto alla guida della Provincia".

Non solo: "Parla di Parma come di un Comune virtuoso, in cui tutto va bene. Stando alle sue dichiarazioni il debito si è ridotto ulteriormente, tanto da essere stato praticamente dimezzato. Peccato che non si sia ancora visto il tanto promesso bilancio consolidato, l’unico documento che può davvero certificare la situazione debitoria del Comune, e che di molte partecipate in stato critico, come Parma Infrastrutture, non si sappia assolutamente nulla da più di un anno, con buona pace della trasparenza"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In questo panorama – aggiunge - le critiche per le promesse mancate provenienti da una parte del M5S locale vengono addirittura attribuite a una manovra del Pd, una sorta di Spectre capace di creare fantomatiche associazioni per condizionare l’opinione pubblica. Chi vive a Parma sa bene come vanno le cose, e raccontare le favole in televisione non basta per risolvere i reali problemi dei cittadini. Pizzarotti si sta dimostrando sempre più inadeguato a ricoprire un ruolo delicato e complesso come il sindaco di una città. Altri tre anni di favole mediatiche e chi rischia di essere azzerato non è il debito, ma la città di Parma". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento