rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Politica

Pizzarotti punta alla lista unica con Renzi e Calenda: "I sondaggi ci danno al 10%"

L'ex sindaco di Parma sempre più protagonista in vista delle elezioni del 25 settembre: "Calenda? Non avrebbe dovuto entrare nella coalizione con il Pd e costruire subito, con noi, il Terzo Polo"

L'ex sindaco di Parma Federico Pizzarotti, con la neonata Lista civica nazionale, punta alla lista unica con Renzi e Calenda e avrà un ruolo da protagonista all'interno della coalizione centrista del Terzo polo, in vista delle elezioni del 25 settembre. Dopo l'annuncio della corsa insieme al leader di Italia Viva Matteo Renzi ora l'ex primo cittadino, in due interviste a interviste a Qn e al Corriere, ribadisce la sua posizione e commenta la scelta di Carlo Calenda. 

"Il dialogo con Renzi è partito dopo che il Pd ha offerto spazio alla mia lista solo se mi aggregavo a Luigi Di Maio. Avevamo già l’idea di presentare il simbolo della lista unitaria con Renzi quando è arrivata la variabile Calenda. Credo che la lista unica sia la soluzione migliore ma nelle prossime ore capiremo il tipo di alleanze. I sondaggi verosimilmente calcolavano un 10%". Per quanto riguarda le mosse del leader di Azione Pizzarotti ha le idee chiare. "Sui contenuti dello strappo sono d’accordo. Ma non ho condiviso il modo: quelle contraddizioni nel campo costruito da Letta c'erano già. Non avrebbe dovuto entrare nella coalizione e basta. Il balletto 'entro, esco' poteva evitarlo e costruire, da subito, con noi il Terzo polo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzarotti punta alla lista unica con Renzi e Calenda: "I sondaggi ci danno al 10%"

ParmaToday è in caricamento