menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali, Rainieri: "Renzi e Bonaccini affogano gli alluvionati sotto le tasse"

"Il governo non ha alcuna intenzione di aiutare gli alluvionati, conferma le cartelle esattoriali per chi non ha pagato e intanto Renzi tra due giorni si prepara a sfilare nelle nostre terre. Si vergogni. Andremo ad accoglierlo noi. Pacificamente, a differenza di quello che fanno i sostenitori suoi e del suo partito, non romperemo automobili e non picchieremo nessuno"

"Il governo non ha alcuna intenzione di aiutare gli alluvionati, conferma le cartelle esattoriali per chi non ha pagato e intanto Renzi tra due giorni si prepara a sfilare nelle nostre terre. Si vergogni. Andremo ad accoglierlo noi. Pacificamente, a differenza di quello che fanno i sostenitori suoi e del suo partito, non romperemo automobili e non picchieremo nessuno. Semplicemente lo fischieremo. Con noi la gente normale. Quella che cerca di rialzarsi e che invece di vedere il governo che le tende una mano, trova un esecutivo che spinge la testa di chi è in difficoltà ancora più in basso. Uno schifo! Vergognatevi. Così come il Pd, anche Bonaccini che – è bene non dimenticarlo – siede sui banchi della maggioranza a Roma, ha deciso di fregarsene di chi si ritrova senza casa e senza azienda. Giocare a fare il burocrate non aiuta il Paese a rialzarsi. Bonaccini, è così che vuoi guidare la regione? Mi spiace, ma se credi che imitando Renzi avrai un futuro assicurato sbagli di grosso. Non è prendendo a calci in faccia la nostra gente che si va avanti”. Lo scrive sulla sua Pagina Facebook Fabio Rainieri, segretario nazionale della Lega Nord Emilia e candidato del Carroccio alle prossime regionali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento