menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Tep deve puntare sullo svecchiamento del parco mezzi"

L'analisi di Fabrizio Pezzuto, consiglierere di Parma Unita Centristi

"Pur non volendo entrare nel merito di questioni sindacali che ovviamente non mi competono -scrive Fabrizio Pezzuto, consiglierere di Parma Unita Centristi - è difficile oggi non concordare sulla necessità di significativi investimenti da parte di Tep. Investimenti che in primo luogo devono essere diretti verso le manutenzioni e lo svecchiamento del parco mezzi che, incredibilmente, vede tra le sue file ancora mezzi obsoleti a dir poco. Vero è che nel lungo periodo di gestione della sciagurata gara per l'affidamento del servizio di trasporto pubblico non era possibile effettuare interventi di questo tipo, ma vero è anche che l'azienda da un paio d'anni sembra essere orientata a fare cassa per i suoi soci, Comune e Provincia. Due anni fa ci fu il milionario dividendo che davvero parve improvvido nei tempi e nel merito, e anche il bilancio 2016 si è chiuso con utili che a mio parere stonano con la mission di un'azienda che deve fornire un servizio pubblico e, anche nell’ultimo Consiglio Comunale, abbiamo sentito l’Assessore Ferretti preannunciare per conto del Comune di Parma la richiesta di distribuzione di ulteriori dividendi. Sia chiaro, avere utili non è un delitto in sé e certamente è preferibile ad avere un bilancio in perdita, ma, a mio parere, la corretta gestione della Tep dovrebbe mirare al pareggio di bilancio o poco più, impostando politiche di investimenti che migliorino la qualità complessiva del servizio sia sotto il profilo del numero e della frequenza delle tratte, sia sotto quello della qualità complessiva del parco mezzi e, non ultimo, sotto il profilo della sicurezza per gli operatori e per gli utenti. Proprio questi aspetti, al di là delle tensioni sindacali di questi giorni, mi pare che da tempo siano usciti dal mirino di un management che a tratti sembra aver smarrito la consapevolezza del proprio ruolo strategico nei confronti di un territorio che sul tema dei trasporti tanto potrebbe ancora fare. La speranza è che la vicenda gara possa essere archiviata con tempi rapidi e che l'azienda possa riprendere a marciare nella direzione giusta, non dimenticando più che l'unico dividendo che ha il compito di staccare nei confronti dei suoi azionisti, noi cittadini, è quello di un servizio efficiente, all'avanguardia e capace di radicarsi sempre più e sempre meglio sul territorio". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento