rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Politica

Regione, Villani torna in Consiglio. Camorali: "E' giusto in base alle leggi vigenti"

"Certo c'è un po' di amarezza legata alla brusca interruzione del lavoro - commenta la Camorali - che avevo intrapreso con entusiasmo ed estrema serietà nelle tre commissioni di cui facevo parte"

"Il reintegro nella sua carica del consigliere Villani e' giusto in base alle leggi vigenti". Lo sottolinea la consigliera regionale Cinzia Camorali (Fi-Pdl), in una nota nel giorno in cui decade dalla carica, sostituita dall'ex capogruppo del Pdl Luigi Giuseppe Villani che, indagato nell'inchiesta Public Money di Parma, era stato sospeso dalla carica al momento degli arresti domiciliari, poi revocati, oggi al suo reintegro ufficiale in Assemblea legislativa. Il Tribunale di Parma aveva infatti revocato a Villani il divieto di dimora a Bologna, ultima misura cautelare che ancora gli impediva, in base al 'decreto anti-corruzione' (Legge Severino), di continuare a sedere in Assemblea regionale.

La Prefettura di Bologna aveva poi comunicato la revoca del divieto all'Ufficio di Presidenza dell'Assemblea che ieri ha verbalizzato la comunicazione prefettizia. "Certo c'è un po' di amarezza legata alla brusca interruzione del lavoro - commenta la Camorali - che avevo intrapreso con entusiasmo ed estrema serietà nelle tre commissioni di cui facevo parte: Sanità', Politiche Economiche e Pari Opportunità". "Sono molto soddisfatta dell'esperienza fatta - conclude - e contenta per l'amico Luigi Villani: mi auguro che la reintegrazione nel suo ruolo possa aiutarlo a superare il difficile periodo che ha passato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Villani torna in Consiglio. Camorali: "E' giusto in base alle leggi vigenti"

ParmaToday è in caricamento