Giovedì, 13 Maggio 2021
Sport

Vigilia contro il Cagliari, D'Aversa: "Ma quale calo fisico, leggetevi i numeri"

Il tecnico carica la vigilia: "Non è decisiva ma sarà importante. Dobbiamo fare una grande prestazione, loro non meritano questa classifica e hanno una squadra forte"

Roberto D'Aversa - foto Ansa

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Si è presentato con in mano dei fogli, Roberto D'Aversa, una serie di dati raccolti per smentire evidentemente i cali fisici che accompagnano il Parma nei secondi tempi. "Ve li lascio così ci date un'occhiata - ha detto in mezzo alla conferenza stampa -: contro l'Inter non abbiamo perso per un calo fisico, ma solo perché sono venuti fuori certi valori. Nel secondo tempo di Genova abbiamo portato a casa il risultato, nel secondo tempo con la Juventus abbiamo recuperato due gol. Non puà essere un caso. Non abbiamo perso per un calo fisico sabato, ma per degli errori commessi dalla squadra. Abbiamo tenuto una squadra come l'Inter per 25 minuti nella loro metà campo, non abbiamo sfruttato gli episodi e nessuno ha detto una parola. Invece di dirci bravi si evidenziano sempre le negatività. Adesso pensiamo al Cagliari, non mi piace guardarmi indietro". Dopo la sfuriata, si torna a parlare della partita. Si è fermato anche Bruno Alves anzitempo per un guaio che però non gli impedisce di partire con la squadra: "Scozzarella, Sierralta, Dimarco e Gagliolo non saranno della partita. Bruno Alves partirà, abbiamo bisogno di gente pronta che sia in grado di rispondere colpo su colpo a una squadra che vede questa gara come quella che potenzialmente li fa uscire dalla crisi. Il Cagliari carica la partita da una settimana, dobbiamo essere pronti mentalmente a ogni tipo di gara, bisogna che rispondiamo con l'intensità e l'aggressività. In settimana ho sentito il loro allenatore e il loro direttore sportivo parlare di ultima spiaggia e comunque caricare d'attesa questa sfida. Loro verticalizzeranno subito, Pavoletti attacca la profondità e lavora sulle palle alte, ci porteranno ad allungarci. Non facciamo calcoli, bisogna solo fare una grande prestazione per uscire dal campo con un risultato positivo. Gobbi? Si è allenato bene dopo l'infortunio del girone di andata, può essere una soluzione. Affrontaremo una squadra pronta a tutto. Contro l'Inter le motivazioni erano molto alte, per questa gara sin dai primi giorni della settimana abbiamo puntato tutto sulle motivazioni. Andiamo lì come se andassimo a casa di una grande squadra. Abbiamo ragionato sul fatto che domani ci aspetta una battaglia. Sicuramente non è decisiva ma molto importante, perché se facciamo risultato e qui parlo di risultato pieno, ci avvicineremmo di molto all'obiettivo. Dobbiamo fare una prestazione importante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilia contro il Cagliari, D'Aversa: "Ma quale calo fisico, leggetevi i numeri"

ParmaToday è in caricamento