menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lorenzo Minotti, responsabile dell'area tecnica - foto D. Fornari

Lorenzo Minotti, responsabile dell'area tecnica - foto D. Fornari

Minotti non si scompone: "Mercato? Gila resta un sogno, ma se chiama..."

Ospite a 'Palla in tribuna' sulle frequenze di Tv Parma, il direttoe dell'area tecnica è abbastanza abbottonato. "Cacia? Trattativa difficile, cerchiamo una mezzala sinistra"

"Gilardino è un sogno, ma se il telefono squillasse un pensiero ce lo farei...". Lorenzo Minotti ha fatto il difensore e anche dopo aver appeso le scarpe al chiodo riesce lo stesso a respingere gli assalti dei giornalisti che, con domande incalzanti, cercano di strappare indiscrezioni allo storico capitano crociato. Brienza, Musacci, Antenucci, Cacia, si parla di tutti, anche di Lucarelli: "Sono giocatori difficilissimi da raggiungere. Cacia ha un anno di contratto con l'Ascoli che non ha al momento un allenatore, nè un ds. Con chi trattiamo? Antenucci invece è seguito da big di serie B e anche da qualche squadra di A. Difficile". Più fattibile appare invece Nocciolini che ha dato il suo gradimento per trasferirsi a Parma, con il giocatore che accetterà di recitare il ruolo di attore non protagonista. Se Guazzo e Baraye si riavvicinano al Parma, ad allontanarsi è Riccardo Musetti.  Sul capitano, Minotti dice: "Lucarelli quest'anno ha fatto la differenza e ha inciso tanto sulla nostra imbattibilità. Il nostro unico dubbio è la sua età perchè l'aspetto fisico può venire a calare. Ma sono certo che anche quest'anno ci aiuterà. A fine stagione, poi, dovremo capire cosa lui vorrà fare, tenendo conto di quello che lui ha fatto e rappresenta per il Parma. Lui è valore aggiunto di questa società, nata sotto la sua stella, tra virgolette. Cosa farà? Dipende da lui, per ora è un giocatore". Caso Melli, Minotti torna sull'accaduto: "Si è detto e scritto tanto. Sandro è un personaggio di un certo spessore che ha dato tanto al Parma. Se dovesse entrare nel Parma dovrebbe avere ruolo importante. Tutti gli spazi che potevano andare bene, sono già occupati. Scegliere una persona solo perchè è un'icona, non avrebbe fatto bene nè a lui nè al ParmaBisogna solo aspettare momento più opportuno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento