rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Sport

Tocca a Camara: vuole una maglia da titolare e aspetta un segnale per il rinnovo

Tra campo e mercato: a La Spezia toccherà a Drissa

Toccherà a Drissa Camara guidare il Parma a La Spezia. L'ivoriano, che da sempre gode di una grande considerazione da parte dell'allenatore Fabio Pecchia, ha fatto vedere già nel derby con il Modena di essere sulla via del pieno recupero dopo il brutto infortunio rimediato in estate in Costa d'Avorio. Uno stop lungo che lo ha tenuto fuori dai giochi per tre mesi e mezzo, passati a lavorare da solo tra il campo del Mutti Training Center e la palestra di Collecchio. A ottobre, il centrocampista era tornato in Finlandia per un controllo con l'equipe medica che gli aveva ricostruito il tendine prossimale del retto femorale: via libera. Da lì in avanti Pecchia lo ha gestito. Sette minuti ad Ascoli, panchina contro il Südtirol, poi quasi mezzora nella sconfitta di Lecco e 22 minuti contro il Modena. Nel derby, l'ingresso di Camara ha cambiato la partita, dando un altro ritmo alla manovra di Pecchia che con Drissa ha ritrovato rapidità nello stretto, dribbling, dinamismo e sostegno alla fase offensiva. E con Simon Sohm squalificato per un turno, perché espulso proprio nel finale rovente dell'ultima partita, toccherà al 23enne centrocampista riprendersi la scena con una maglia da titolare. Drissa, intanto, gioca su due fronti: il campo e il rinnovo di contratto. Il suo accordo con il Parma scade nel 2025, è in programma nelle prossime settimane un incontro per provare ad allungare il rapporto tra il lui e il Club, ma non è una situazione che le parti devono risolvere con urgenza. Drissa aspetta un segnale, il Parma lavora sulla soluzione migliore. 

Intanto i numeri parlano per lui. In poco più di 20 minuti ha inciso in maniera positiva sulla partita. Oltre alla traversa, con un'azione solitaria splendida, Camara ha si è distinto per gli undici passaggi positivi e l'alta percentuale di dribbling serviti a creare superiorità numerica nelle maglie strette del Modena: 67%. Ha preso parte a 8 duelli, 5 li ha vinti. La grinta certo non manca a questo ragazzo che è finito già sul taccuino di diverse squadre. Anche di categoria superiore. Il suo sogno è la Serie A, magari ci arriverà con il Parma a fine anno. Intanto, a La Spezia, toccherà a lui. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tocca a Camara: vuole una maglia da titolare e aspetta un segnale per il rinnovo

ParmaToday è in caricamento