COMMENTI - COMMENTI - Leonardi: "Soddisfatti", Donadoni: "Orgoglioso"

"Esserci salvati con qualche giornata di anticipo è motivo di soddisfazione. Giovinco? Vogliamo trattenerlo ma dipende da lui". Donadoni: "Non era facile vincere qui, complimenti ai miei ragazzi"

Pietro Leonardi amministratore delegatodel Parma

Leonardi esalta il finale di stagione del Parma e ora, a salvezza raggiunta, ci sono nove punti in palio per finire in crescendo e abbellire una classifica già di suo positiva. "Non è finito il nostro campionato, importante per scalare la classifica vincere tutte le partite che ci sono a disposizione. Abbiamo vinto due partite su campi difficili e questo dimostra come noi siamo compatti e quanta voglia ci sia di lottare per arrivare in alto. Se si vince si conquista entusiasmo e forza soprattutto dal punto di vista psicologico" Giovinco ha sbloccato la partita con una magia, quella che servirebbe a Leonardi per poterlo trattenere. Siamo propietari del 50% del cartellino, parliamo con la Juve e vediamo. Speriamo di trattenerlo perchè è insostituibile, ma molto dipende anche da lui". Chi resta invece è Donadoni, "punto fermo, che ha appena iniziato. Ci mancano dei punti, vedi Genoa e Napoli, ma ora siamo soddisfatti di esserci salvati con qualche giornata d'anticipo. Vogliamo fare un passo in più per raggiungere posizioni importanti".

Donadoni, alla vittoria numero quattro, che vuol dire salvezza matematica, commenta il risultato positivo in questo modo: "Vincere su questo campo oggi era molto difficile. Lecce Parma © Tm News Infophoto (4)-3Voglio fare i complimenti a questo gruppo straordinario, e voglio elogiarlo perchè i ragazzi si impegnano tantissimo per questo finale di campionato. Degni di indossare questa maglia. L'obiettivo è quello di continuare così". Non si accontenta Donadoni, guarda la classifica e i punti a disposizione, li vuole conquistare tutti. "Ci sono nove punti in palio e abbiamo condizione fisica e mentale giusta per conquistarli. Giovinco? Si sta dimostrando giocatore del valore straordinario, e tutta la squadra che alleno, di cui vado molto orgoglioso, ha dimostrato di meritare grande considerazione, e di essersi espressa a ottimi livelli. Una menzione anche per Feltscher, un giovane che finora aveva potuto scendere poco in campo, e oggi ha potuto mostrare il proprio valore con un'ottima prova. Ora abbiamo ottenuto quattro vittorie consecutive, e in queste ultime tre gare cercheremo di continuare sulla stessa striscia positiva, con la stessa professionalità e la stessa dignità che abbiamo sempre mostrato".

Cosmi, uscito visibilmente contrariato dal campo di gioco, si è sfogato colpendo una telecamera. "Sinceramente sto vedendo che nessuno sta facendo regali, e che la lealtà sportiva in campo viene rispettata da tutte le squadre, dunque i calcoli ipotetici possono valere fino a un certo punto. Peccato per aver perso una grossa possibilità oggi: anche soltanto un pareggio avrebbe avuto un significato ben diverso, a partire dall'aspetto psicologico. Il palo di Di Michele sullo 0-0 sicuramente è stato determinante, e se quel pallone fosse entrato la partita sarebbe logicamente cambiata; devo dire che però abbiamo regalato al Parma il primo tempo, dal punto di vista della determinazione. Il gol di Giovinco su punizioneci ha tagliao le gambe, e di seguito è venuto il raddoppio, poi ci siamo rifatti sotto, accorciando le distanze e sfiorando il 2-2 con Seferovic, ma non è bastato. Il nostro calendario è più difficile semplicemente perché rispetto al Genoa abbiamo un punto in meno, altrimenti il livello sarebbe stato perfettamente identico: rimane tutto da giocare, e senza dubbio andiamo a Torino per giocare una partita vera contro la Juventus".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Sky Gabriel Paletta raccoglie i complimenti di un Parma molto concreto e determinato a fare punti per allungare in classifica e migliorarla ulteriormente. "Era una partita difficile, non era semplice venire a giocare in uno stadio come questo. Loro avevano bisogno a tutti i costi di fare i tre punti, ma anche noi ci tenevamo a continuare la striscia positiva, e siamo stati bravi a portare a casa il risultato. Il gol? Sono stato fortunato nel controllo, la palla mi è rimasta lì e ho avuto la freddezza di battere il portiere in uscita. Rimpianti? Sì, abbiamo perso un po' di punti per strada, ma l'importante è che siamo riusciti a portare a casa la salvezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento