rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Sport

Parma 1913 sostiene la ricerca dell'Ail contro le leucemie

Luca Carra: "È un piacere quando riusciamo ad essere utili a iniziative di scopo umanitario e benefico. Il nostro grazie va al professore che svolge un ruolo fondamentale per soddisfare le esigenze e scoprire anche qualche lacuna".

"È un piacere quando riusciamo ad essere utili a iniziative di scopo umanitario e benefico. Il nostro grazie va al professore che svolge un ruolo fondamentale per soddisfare le esigenze e scoprire anche qualche lacuna". Luca Carra presenta così l'iniziativa legata alla Ail, "che fin dai tempi di Ceresini, ha un legame particolare con il Parma. Furlan, un giocatore che veniva da Mestre, ha avuto un problema di leucemia acuta, che gli è stata curata a Parma. Aveva perso molti globuli rossi e all'epoca non c'erano i trapianti. Dopo la cura, le cose sembravano andare per il verso giusto, tanto che Furlan ha ripreso a giocare e a fare attività fisica. Poi però con la ricaduta ha ceduto a questa brutta malattia. Da allora a Parma è nato questo istituto di ricerca slegato dalla cellula Nazionale - dice il professor Vittorio Rizzoli durante la presentazione della campagna delle uova di Pasqua -. Abbiamo venduto una settimana fa le uova al Tardini, perché altrimenti il Parma non aveva più partite in casa prima della Pasqua. Abbiamo venduto 50 uova, adesso impianteremo dei banchetti in Via Mazzini, in piazza della Steccata, al Centro commerciale Eurosia per gli sportivi e per tutti quelli che vorranno acquistare le uova sabato e domenica". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma 1913 sostiene la ricerca dell'Ail contro le leucemie

ParmaToday è in caricamento