menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Corrado: "Veto a darci la disponibilità del Tardini". Bosi: 'Solo falsità'

Colpo di scena alla conferenza convocata per la mattina del 27 giugno da Giovanni Corrado e dalla cordata che aveva presentato un progetto per la serie B del Parma Calcio e ha poi deciso di presentare il progetto Magico Parma. Giovanni Corrado ha comunicato che lo stadio Tardini non potrà essere disponibile per la cordata

Colpo di scena alla conferenza convocata per la mattina del 27 giugno da Giovanni Corrado e dalla cordata che aveva presentato un progetto per la serie B del Parma Calcio e ha poi deciso di presentare il progetto Magico Parma. Ma Giovanni Corrado ha comunicato che lo stadio Tardini non potrà essere disponibile per la cordata.

"Eravamo partiti con un progetto per portare il Parma in serie B -ha esordito Giovanni Corrado- questo non è stato possibile. Ringrazio i tifosi che ci dicono di non mollare, all'inizio eravamo preoccupati per i nostri soci perchè si passava dalla serie b alla serie d e abbiamo comunicato che eravamo disponibili a proseguire il nostro percorso. Ieri ho incontrato a casa mia l'assessore Marani, avremmo dovuto cominciare a parlare della questione dello stadio. Mi ha detto mi la sera prima avevo usato toni molto duri con lui e ieri mattina ha preferito fare una telefonata ai consiglieri comunali e ha ricevuto un veto a dare disponibilità dello stadio Tardini al sottoscritto. Ha detto che lo stadio verrà dato solo a Parma 1913 e che prepareranno una lettera per la Figc con scritto questa indicazione. Per avere l'affiliazione dobbiamo indicare uno stadio. Abbiamo paura di non poter garantire ai tifosi la miglior situazione possibile. Il Parma dovrà giocare al Tardini quindi il futuro del Parma non sarà con noi". 

LA REPLICA DI MARCO BOSI: 'DISPIACE LEGGERE FALSITA'' - "Dispiace leggere falsità di questo genere -scrive il capogruppo M5s in Consiglio comunale. Corrado dichiara che i capigruppo hanno imposto un veto all'utilizzo dello stadio alla sua cordata. Niente di più falso. Il Sig. Corrado dovrebbe sapere che il sottoscritto essendo - come altri consiglieri - tifoso da sempre di questa squadra (a differenza di altri), ha chiesto all'Assessore che il Comune facesse il possibile perché la serie D venisse affidata ad un progetto solido. Ci è stato riferito in maniera molto trasparente che altre persone stanno lavorando concretamente sulla serie D da mesi, senza mai fare proclami o interviste che illudessero la piazza. Ci è stato detto che la sua cordata si era fatta avanti per la D qualche giorno fa, ma che in quanto a lavoro prodotto era molto molto indietro rispetto all'altra cordata. Nessuno capigruppo ha mai detto che lo stadio doveva essere inibito all'altra cordata e se non dovesse smentire quanto detto sarò costretto a tutelarmi presso le sedi opportune. Ieri l'assessore Marani, invitato da Corrado a vedersi, ha avuto l'accortezza di spiegare che la lettera di raccomandazione che va spedita alla Figc sarebbe stata per l'altra cordata. Un gesto di riguardo che Corrado ha pensato bene di trasformare in un veto. Da tifoso dico che è davvero triste vedere questo livore da chi, appena 2 giorni fa, dichiarava si metteva a disposizione ma non aveva problemi a fare passi indietro. Da tifoso dico anche che avrei voluto vedere una cordata unica con tutte le forze unite, ma che lo stesso Corrado, sempre 2 giorni fa, ha dichiarato che nell'altra cordata erano già in troppi e quindi non era disposto ad entrare. Io invece sono contento che in tanti siano disposti a contribuire, sono contento soprattutto che per farlo non vogliano in cambio a tutti i costi un ruolo da protagonista. Perché tifare il Parma significa questo, significa amare, significa voler il suo bene prima di tutto, significa andare allo stadio a sostenerlo, che sia nella poltrona d'onore del Presidente o che sia nei gradoni della curva sotto la pioggia. Io ci sarò".

tifosi-2

"Ci hanno detto che possiamo fare la maratona - ha detto Corrado- ma dobbiamo partire con gli scarponi da sci. Siamo stati travolti dalla passione, nel momento in ci non c'è stata la disponibilità - che abbiamo cercato fino in fondo. La passione ci ha travolto così tanto  Questa volta non scrivete che Corrado ha rinunciato il progetto ma che è stato costretto a rinunciare. Ribadiamo comunque la massima disponibilità ad andare avanti, nel caso ci fossero novità su questo versante". 

Ma i tifosi, presenti in gran numero in sala, chiedono a Giovanni Corrado di non rinunciare al progetto, ma di andare avanti. In alcuni interventi i tifosi crociati sostengono Corrado e si chiedono perchè l'assessore Marani ha comunicato il veto all'utilizzo dello stadio. 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento