menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, D'Aversa: "Grande prova"

Il tecnico crociato: "Siamo in crescita"

“Abbiamo intrapreso un percorso di crescita, stasera abbiamo dato continuità a quel che è successo nelle ultime settimane. Questo è un percorso partito già da tempo, avevamo giocato un’ora di grande calcio già contro la Salernitana, venire qui in uno stadio così importante con un pubblico così caldo e fare questa prestazione è indice di personalità“.

“Matteo Scozzarella ha caratteristiche importanti per quanto riguarda la costruzione del gioco, in Serie B è uno dei più importanti centrocampisti, ma i complimenti vanno fatti a tutti, anche a quelli che hanno giocato meno. Questo campionato l’ho affrontato come calciatore per tanti anni, con i nomi non si vince nulla, sulla carta potevamo avere in più qualcosa del Foggia ma si deve dimostrare tutto sul campo. La partita non l’ho vinta io ma i ragazzi per come l’hanno interpretata, siamo partiti forte per intensità e siamo riusciti a non concedere nulla e puntare sulle ripartenze. Il merito non è assolutamente mio, ma solo loro“.

“Il Foggia? Parliamo di una squadra che gioca molto bene, l’avevo vista a Pescara e nonostante il risultato pesante avrebbe meritato la vittoria. Il nostro gol su palla inattiva ci ha agevolato per il tipo di partita che volevamo fare. Abbiamo avuto tante occasioni e non le abbiamo sfruttate tutte e questa può essere una pecca per come poi si sviluppano certe gare, ma abbiamo chiuso la partita nel secondo tempo, più che demerito del Foggia il risultato è stato merito nostro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento