menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lavezzini

Lavezzini

Basket, il Lavezzini miete la quarta vittima di fila: Alcamo battuto

Le ragazze di Procaccini vincono ancora, questa volto contro il Basket Alcamo per 80 a 77 e balzano al 6°posto in classifica a 16 punti. Tra le migliori in campo Kireta con 30 punti

Alcamo- Lavezzini Basket Parma 77 a 80

Il Lavezzini Basket Parma non si ferma e vince anche ad Alcamo per 77 ad 80 con una fantastica Sonja Kireta autrice di 30 punti Arriva, con questa vittoria, il quarto successo consecutivo ed il sesto posto in classifica solitario. Ma quello che più conta è che il terzo posto è addirittura a soli due punti. Con una prova autoritaria le gialloblù si fanno rimontare solo nel finale dopo aver condotto tutta la gara con ampio margine. La regista brasiliana Adriana non è al meglio per i problemi avuti alla schiena nei giorni scorsi, ma scende in campo ugualmente dall’inizio e per 37 minuti e con al fianco nel quintetto partente Corbani, Franchini, Antibe e Kireta mette sin dalle prime battute di gioco le unghie sul match. Ma è capitan Franchini a stupire con le sue triple. A metà del primo quarto siamo già 4 a 12. Ed al sesto il parziale è di 6 a 19 con Kireta che inizia a far saltare la retina con continuità. All’ottavo il primo vantaggio record di 15 punti: 8 a 23. Al primo mini-riposo il punteggio recita 14 a 25. Parma illude i tifosi d’aver già in tasca i due punti, ma all’inizio del secondo periodo sono le siciliane che provano a stupire ed arrivano in due giri d’orologio al 23 a 28. Ad interrompere la piccola egemonia sicula ci pensa la bulgara Slavcheva insaccando una tripla e due tiri liberi. Al termine del match anche per lei la doppia cifra sul tabellino sarà un pregio: 12 punti. Oggi finalmente si denota una bella precisione ai tiri liberi da parte di tutte le ducali. Se era un difetto ieri, oggi è un fiore all’occhiello: 24 su 30. Con le seconde linee sul rettangolo da gioco Parma però soffre, ma si porta all’intervallo lungo comunque sul 33 a 46 grazie anche alla seconda tripla di Franchini. Nella terza frazione di gioco si scatena Antibe e si passa dal 35 a 55 al 22’ (massimo vantaggio), al 41 a 59 con Kireta che non è da meno del pivot francese. Mentre nel finale di quarto Gaglio commette il quinto fallo, Kireta replica ed il terzo parziale recita 53 a 66. Parma controlla la partita, ma le padrone di casa non ci stanno e piano, piano nell’ultimo quarto si rifanno sotto approfittando di un po’ di rilassamento delle crociate. Al 32’ siamo sul 58 a 68, ma è al 38’ che le isolane iniziano a fare sul serio mentre Antibe (18 punti oggi totali) esce dalla mischia per aver raggiunto il numero massimo dei falli: 72 a 78. Battisodo mette un libero: 73 a 79. Alcamo non molla e arriva a giocarsi la tripla del pari all’ultimo secondo con Montagnino. La palla non entra e il Lavezzini porta a casa meritatamente la posta in palio. Un difetto nel leggere lo score? I rimbalzi: 40 a 28 per le sicule.
Se l’appetito vien mangiando domenica prossima 5 febbraio al PalaCiti arriva la matricola Cus Cagliari e sognare non costa nulla. Sicuramente la quinta vittoria di fila può essere dietro l’angolo. Un occasione da non perdere, ma da affrontare sempre coi piedi ben piantati per terra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento