Parma, parla Parolo: "A Catania per ripartire. Abbiamo le qualità per risollevarci"

Il centrocampista crociato ha voglia di riscattare la falsa partenza della squadra già dalla trasferta siciliana: "Secondo me abbiamo sbagliato solo una gara, quella di Udine. Mentre con Chievo e Roma poteva finire diversamente"

Marco Parolo in conferenza stampa, FC Parma

Il Parma è pronto a rilanciare. Lo ha fatto capire Marco Parolo che ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro direzionale: "Abbiamo fatto solo 1 punto in 3 gare. Potevano essere di più, è vero. Secondo me, però,  abbiamo sbagliato solo una gara, quella di Udine. Mentre con Chievo e Roma poteva finire diversamente. Comunque vogliamo ripartire dalla prestazione di lunedì sera contro la Roma, una squadra difficile da affrontare a cui abbiamo tenuto testa per tutto un tempo. Abbiamo sbagliato a non approfittare delle loro mancanze mentre loro in questo, nelle due uniche situazioni capitate, lo hanno fatto. La gara si era messa anche sui giusti  binari. Abbiamo tutte le qualità per risollevarci e vogliamo fortemente fare risultato". Come si spiega il gol preso a freddo a inizio ripresa? "E' sicuramente una questione di testa e di concentrazione. Lo sappiamo. Di certo dobbiamo lavorare e lo faremo, visto che ci è già capitato lo scorso anno. Ma abbiamo grossi margini di miglioramento e dobbiamo essere pienamente consapevoli dei nostri mezzi se vogliamo ripartire al più presto senza farci scoraggiare da questo inizio". Da compagno di reparto come valuta il debutto di Gargano? Cosa da' in più alla squadra? "E' un giocatore che ci da' tanta carica, tanta grinta. A Catania andiamo per fare una grande partita". Tornando alle parole dell'ad Leonardi di lunedì sera a fine gara: "Io non voglio entrare nel merito delle decisioni arbitrali, ma se lo ritiene opportuno è giusto che la società si faccia sentire. Che dica: Ehi, c'e' anche il Parma, ci siamo anche noi. Ma nello spogliatoio noi non parliamo di arbitri. Non cerchiamo alibi e non ne vogliamo avere. Anzi, anche il mister ci ha detto che dobbiamo lavorare sui nostri errori, perché ne abbiamo fatti e vogliamo eliminarli. La Roma non ci ha schiacciato. Abbiamo fatto la nostra partita. Abbiamo avuto anche occasioni per fare altri gol. E' vero, magari ci buttiamo troppo giù dopo un gol subito e che dobbiamo farci trovare concentrati a inizio tempo. A Catania non mi aspetto una bella partita dal punto di vista estetico e giocare da loro non è mai facile. Ma abbiamo tenuto testa alla Roma capolista, non vedo perché se ripartiamo dalla prestazione di lunedì, non dovremmo tenerla al Catania".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento