Al via l’Induction Week 2019 per studenti stranieri in scambio internazionale

Alle 9 nell’Aula magna del Polo didattico di via del Prato

Mercoledì 11 settembre l’Università di Parma accoglie gli studenti stranieri in scambio internazionale: nell’Aula Magna del Polo Didattico di Via del Prato (via del Prato, 5) è infatti in programma la giornata di apertura dell’Induction Week 2019, la settimana di accoglienza per gli studenti stranieri in scambio per la frequenza del primo semestre o dell’intero anno accademico 2019-2020.

Dalle 9 il Comune e l’Università di Parma daranno il benvenuto a circa 200 studenti provenienti da diversi Paesi del mondo, in mobilità tramite il programma Erasmus Plus e i numerosi accordi stipulati dall’Ateneo con Università extra-europee nell’ambito del programma di scambi internazionali Overworld.

Belgio, Bulgaria, Francia, Germania, Grecia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia e Spagna i Paesi europei rappresentati.

Fuori Europa, l’Ateneo avrà studenti da Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Giappone, Marocco, Myanmar, Paraguay, Russia, Tanzania, Turchia, Ucraina e USA. “New entry” Myanmar e Tanzania: i processi di internazionalizzazione e ampliamento delle collaborazioni internazionali dell’Ateneo hanno infatti portato per la prima volta a Parma un gruppo di studenti provenienti dai due paesi, nell’ambito dell’Azione KA107 (International Credit Mobility) del Programma Erasmus+.

Durante la giornata sono previsti diversi interventi di rappresentanti delle realtà del territorio e dell’Ateneo: la U.O. Internazionalizzazione e il Welcome Office dell’Università di Parma, l’Informagiovani, TEP e Infomobility, l’Agenzia delle Entrate, Crédit Agricole per presentare le funzionalità bancarie della Student Card, alcuni dei docenti coordinatori di Dipartimento per la mobilità internazionale e l’associazione studentesca ESN-ASSI di Parma, che svolge attività di accoglienza, orientamento e scambio socio-culturale con gli studenti stranieri in mobilità.

Nei giorni successivi (l’Induction Week dura fino al 18 settembre) sono in programma le sessioni informative organizzate dai singoli Dipartimenti, i corsi di lingua italiana e il programma sociale a cura di ESN-ASSI Parma. Nel pomeriggio di sabato 14 settembre è inoltre prevista una visita al Conservatorio Arrigo Boito di Parma, che accoglierà gli studenti con un concerto degli allievi del Dipartimento di Musica jazz.

L’evento è organizzato dalla U.O. Internazionalizzazione dell’Università di Parma in collaborazione con l’associazione studentesca ESN-ASSI di Parma, sotto la guida della Pro Rettrice all’Internazionalizzazione Simonetta Anna Valenti e del Delegato per i programmi Erasmus+ e Overworld Roberto Montanari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto a Varano dè Melegari, esce di strada con l'auto: muore 33enne

  • Venditti: "Ci hanno tolto la luce, abbiamo interrotto il concerto: imbarazzante"

  • Artigiano 35enne di Busseto stroncato da un malore in vacanza

  • "Quel medico ha cercato di infilarmi le mani sotto gli slip: ho rischiato di ferirmi con l'ago"

  • Sorbolo, pauroso frontale tra due auto in via Mantova: tre feriti gravi

  • Paura al Paganini, fulmine fa esplodere una parte di muratura: auto danneggiate

Torna su
ParmaToday è in caricamento