Coronavirus: sospesa la mobilità di studenti e personale dell’Università di Parma verso la Cina

In ottemperanza alle indicazioni del Governo italiano e in considerazione delle misure di precauzione adottate dai principali Organi nazionali e internazionali

Alla luce di quanto si sta verificando nella Repubblica Popolare Cinese per l'emergenza Coronavirus, l’Università di Parma comunica che, al momento, non risultano studenti o personale di Ateneo in mobilità o in missione autorizzata presso Atenei cinesi.

Nell'incertezza dell'evoluzione dell'epidemia e in considerazione delle misure di precauzione che sono progressivamente adottate dai principali Organi nazionali e internazionali (Organizzazione Mondiale della Sanità e Unità di Crisi della Farnesina su tutte), della natura delle misure di contenimento adottate dal Governo Cinese e in linea con le indicazioni del Governo italiano e della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – CRUI, a tutela del personale e degli studenti l’Ateneo comunica che è sospesa la mobilità di studenti e/o dipendenti verso istituzioni con sede nella Repubblica Popolare Cinese, e che essa non potrà essere autorizzata fino alla cancellazione dello stato di emergenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento