Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Green pass: dal 1° luglio il certificato verde per viaggiare senza divieti

Ecco come funzione

Il Parlamento europeo riunito ieri a Strasburgo ha votato a favore dell’introduzione del Green pass europeo. Ovvero del certificato digitale Covid-19 che è già realtà in nove paesi europei e che consente di viaggiare tra i Paesi Ue senza dover fare tamponi o quarantene se si è vaccinati oppure se si è guariti dalla malattia.

Il voto di ieri dell'europarlamento - che verrà ufficializzato oggi in mattinata, visto che devono essere conteggiati anche i voti degli eurodeputati in smart working - costituisce la rimozione dell'ultimo ostacolo ai viaggi liberi tra paesi Ue. Lunedì prossimo dovrebbe arrivare la firma dell'accordo. Per entrare poi concretamente in funzione dal primo luglio, quando i governi dell'Unione Europea avranno adeguato i sistemi informatici e gli uffici per distribuirlo e renderlo in grado di essere letto attraverso il Qr Code con una piattaforma tecnologica comune. Il Qr Code a lettura ottica emessi dai singoli paesi verranno inseriti nel Gateway, che li raccoglierà tutti. Il Green Pass europeo, ovvero il certificato verde Covid-19, prevede:

  • un certificato digitale o cartaceo che dura 9 mesi a partire dal quattordicesimo giorno successivo alla vaccinazione, a 6 mesi dalla guarigione dal Covid, oppure per 48 ore in caso di test rapido o 72 ore se il test è molecolare;
  • il certificato medico, il test del tampone o la certificazione di avvenuta vaccinazione verranno inseriti sull’app IO o sull’app Immuni, che permetterà di scaricare il pass europeo in Qr code, anche da stampare;
  • sarà valido per viaggiare senza obbligo di quarantena o ulteriori limitazioni nei 27 Paesi dell’Unione europea e in altri quattro Stati: Svizzera, Islanda, Norvegia, Liechtenstein;
  • entrerà in vigore il primo luglio: tutti gli Stati Ue dovranno accettare la nuova procedura per i viaggi senza imporre altre restrizioni.

In nove stati europei il certificato verde Covid-19 è già partito. L'Italia invece ancora non ha iniziato a distribuirlo. E le certificazioni verdi Covid-19 attualmente in vigore valgono per spostarsi tra le regioni di diverso colore (ma attualmente l'Italia è tutta in zona gialla o bianca). Mentre chi arriva dall'estero deve fare il tampone 48 ore prima di arrivare in Italia. Dal ministero della Salute spiegano che "d’intesa con la presidenza del Consiglio si sta lavorando per anticipare l’introduzione del certificato" valido a livello Ue. Ma il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, teme la fuga di turisti - anche quelli americani - verso gli altri Paesi del Sud Europa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass: dal 1° luglio il certificato verde per viaggiare senza divieti

ParmaToday è in caricamento