rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità

I parmigiani contro i controlli nel carrello: "Hanno superato il limite: è una misura folle"

I commenti dei cittadini all'ipotesi di consentire l'ingresso nei supermercati senza green pass solo per l'acquisto dei beni primari

"Una misura assurda, inutile e inapplicabile". E' questa la sintesi dei commenti dei parmigiani che nella mattinata di oggi si stavano recando, come ogni giorno al supermercato. Tra poche ore questa norma potrebbe essere inclusa nel decreto, in discussione da parte del governo, che stilerà la lista delle attività nelle quali sarà obbligatorio il green pass dal 1° febbraio. Anche se i supermercati e gli ipermercati sono considerati essenziali si pensa di introdurre la regola che distingue negli aquisti: solo chi ha il green pass potrà acquistare beni non primari. 

"Non ci capisce quali potrebbero essere i beni primari e quelli non primari - commenta il cliente di un supemercato del quartiere Montanara. Io sono vaccinato e ho il green pass però, va bene tutto, ma gli alimentari sono primari e gli oggetti per la casa no? I vestiti per i figli piccoli, o anche per se stessi, non dovrebbero essere beni primari? Come distingueranno un prodotto da un altro? 

"Mi sembra del tutto inapplicabile - sottolinea una donna che sta entrando in un centro commerciale per la spesa - i prodotti di cartoleria, per una famiglia con i figli che vanno a scuola, è un bene primario o no? Siamo ormai al ridicolo: la biancheria, l'intimo sono necessari o no? E' assurdo che possano stabilire una cosa del genere"

Anche i clienti di un supermercato nella zona di via Emilia Est sono concordi nel giudizio sulla misura. "Credo che sia una misura folle, senza misura ed inutile. Una volta che entro nel supermercato senza green pass che differenza fa quali beni acquisto? Sono già dentro e, a livello di rischio di contagio, non cambia nulla. E' indifferente: e allora perchè discriminare tra un prodotto e l'altro?"

"Tra un pò diranno che il vino e gli alcolici non sono beni primari perchè, in effetti, non muori se non li hai. Penso che sia davvero allucinante assistere a tutto questo senza fare niente: io personalmente ho il green pass ma mi rifiuterò di sottopormi ad un controllo - da parte di chi? - su cosa ho nel carrello"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I parmigiani contro i controlli nel carrello: "Hanno superato il limite: è una misura folle"

ParmaToday è in caricamento