Inaugurazione anno accademico con il Presidente Mattarella: da lunedì 28 ottobre prenotazioni on line

Ecco come fare

Sarà attivo da lunedì 28 ottobre alle 9 il form on line di prenotazione dei posti liberi per la cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2019-2020 dell’Università di Parma, in programma per venerdì 29 novembre alle 11 all’Auditorium Paganini alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La cerimonia è infatti aperta alla cittadinanza, che potrà prenotare i posti liberi sul sito web di Ateneo all’indirizzo https://www.unipr.it/node/27123.

Il form di prenotazione resterà aperto fino a lunedì 4 novembre alle 12. Le richieste saranno successivamente confermate sulla base delle disponibilità di posti.

La cerimonia del 29 novembre si aprirà con l’ingresso del corteo accademico e con gli interventi musicali del Coro Universitario “Ildebrando Pizzetti”, diretto da Ilaria Poldi.

A seguire è prevista la relazione del Rettore Paolo Andrei. Interverranno poi il Presidente del Consiglio degli Studenti Yuri Ferrari e la Presidente del Consiglio del Personale tecnico amministrativo Rita Ollà.

La prolusione sarà dedicata al tema dello sviluppo sostenibile. A tenerla sarà Enrico Giovannini, Professore ordinario di Statistica economica e portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), che interverrà sul tema Salvare il pianeta e salvare l’umanità. Utopia o dovere morale?

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sul sito web di Ateneo www.unipr.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento