rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Attualità

L'ira dei residenti in zona stazione: "Spaccio e degrado ad ogni ora"

Dopo l'episodio della serata del 25 marzo in via Trento: "I militari? Potranno solo servire a livello simbolico per fare un pò di paura a chi delinque"

Angoscia, rabbia e senso di impotenza. I residenti tra via Trento e la zona della stazione ferroviaria non ne possono più. Dopo l'ennesimo episodio che si è verificato nella serata di lunedì 25 marzo, sono stanchi. "Ho sentito le sirene dell'ambulanza arrivare poco dopo le ore 20. Non so cosa sia successo ma ho visto qualcuno che lanciava cestini in strada, mettendo a rischio gli automobilisti" sottolinea un residente che si è affacciato dalla finestra di casa sua quando ha sentito arrivare la polizia. Gli agenti sono arrivati sul posto con due volanti. Oltre a loro anche la polizia locale. "Il disagio in questa zona è altissimo: tra spaccio e consumo di droghe. E ovviamente le risse, che succedono quasi ogni giorno". 

Chi vive in queste strade, dove dal 1° aprile arriveranno 15 militari, è esasperato. Non vede soluzioni a breve, nemmeno con l'arrivo dell'esercito: "Magari potranno servire a livello simbolico per fare un pò di paura a chi delinque. Ma penso che, per le condizioni in cui sono messe la maggior parte delle persone che girano qui, non ci baderanno proprio. Parlo dei consumatori ma anche degli spacciatori" sottolinea un'altra residente, che nella mattinata del 26 marzo chiede cosa sia successo in via Trento, visto il dispiegamento di polizia e ambulanze. 

Qui, come abbiamo mostrato in un'inchiesta è facilissimo trovare droghe di tutti i tipi, anche il potentissimo fentanyl. Che ci sia proprio la droga alla base della maggior parte delle risse che avvengono in questa zona della città non è una novità. Le condizioni di alterazione a cui inducono le sostanze stupefacenti, così come la necessità del controllo delle piazze di spaccio, inducono sicuramente alla violenza. "Quelle che vediamo vagare in via Trento e nella zona della stazione, compresa l'area a ridosso di alcuni binari, sono persone che hanno consumato crack. Almeno così credo. C'è anche un distributore automatico, proprio su via Trento, in cui spesso vedi giovani sballati, seduti a terra, anche nelle ore centrali della mattinata". 

L'ingresso della stazione dal parcheggio degli autobus

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ira dei residenti in zona stazione: "Spaccio e degrado ad ogni ora"

ParmaToday è in caricamento