rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Cortile San Martino / Viale Europa

San Leonardo, cittadini infuriati: "Degrado, mancanza di illuminazione e scarsa sicurezza"

Le richieste dei residenti al sindaco Pizzarotti sui problemi del quartiere: dal sottopasso di via Europa alla mancanza di barriere antirumore per via Villa Sant'Angelo

I cittadini del quartiere che fanno parte del comitato 'Manifesto San Leonardo' elencano le problematiche alle zone in cui vivono: dalla mancanza delle barriere antirumore alla presenza di rifiuti in strada, dalla scarsa illuminazione alla sicurezza dei pedoni.

"Via Villa Sant’Angelo: mancanza di idonee barriere antirumore a protezione delle abitazioni come peraltro previsto dagli accordi tra Stu Stazione ed i proprietari che hanno ceduto il terreno necessario a realizzare la via. Peraltro gli alberi situati fra la nuova strada ed i binari, che rappresentavano una barriera naturale lungo il tracciato ferroviario,  sono stati recentemente abbattuti anche se sani eliminando la garanzia di un minimo di protezione.

  • Tratto pedonale e sottopasso di Via Europa lato stazione: il marciapiede risulta accidentato, percorribile a fatica con carrozzine disabili e/o passeggini, soggetto ad allagamenti - durante le piogge – che impediscono il transito. I bambini che frequentano la scuola Adorni utilizzano questo passaggio con molte difficoltà.
     
  • Presenza di rifiuti accumulati ai lati massicciata ferroviaria. resenza di piante ai lati massicciata ferroviaria non curate che crollano letteralmente sul marciapiede durante l'estate.

  • ottopasso mancante di illuminazione: di fatto è percorribile solo nelle ore diurne (presente illuminazione invece lato torrente Parma pista pedo-ciclabile).

    San Leonardo: il degrado nel quartiere

  • Sottopasso con presenza di umidità (gocciola dal soffitto) in qualsiasi periodo. In estate nelle pozze nidificano le zanzare.
     
  • Presenza di una struttura metallica con indicazione di una società elettrica di cui non si conosce la destinazione e non protetta adeguatamente (la recinzione sembra ancora quella di cantiere).
     
  • Sulla rotatoria mancanza di ringhiere a norma a protezione dei pedoni e/o ciclisti che transitano sul marciapiede (sembrano strutture provvisorie di cantiere che negli anni sono crollate e/o si sono arrugginite).

Si richiede pertanto che il Comune di Parma, nell’obiettivo di tutelare la salute delle persone residenti nella zona, si faccia parte attiva nei confronti di Stu Stazione e verso Rfi affinché provvedano alla costruzione delle barriere antirumore; che il Comune proceda a tutte le verifiche ed interventi di propria competenza nonché a farsi parte attiva per quelle di altri entità

Ci auguriamo una immediata presa in consegna dell’esposto al fine di risolvere le problematiche e consentire una adeguata tutela dall’inquinamento ambientale ai residenti e condizioni di sicurezza per gli utilizzatori del sottopasso. Anche questo non è un gran biglietto da visita per la città". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Leonardo, cittadini infuriati: "Degrado, mancanza di illuminazione e scarsa sicurezza"

ParmaToday è in caricamento