Studenti fuori sede e fuori regione: assistenza sanitaria gratuita al "Punto bianco"

Accordo tra Università di Parma e AUSL di Parma

Va a beneficio degli studenti dell’Università di Parma residenti fuori sede e fuori Regione la convenzione firmata da Ateneo e Azienda USL di Parma per l’assistenza sanitaria di base (visite non urgenti e prescrizioni di farmaci).

Grazie all’accordo, infatti, gli studenti residenti fuori sede e fuori Regione che non abbiano scelto un medico di medicina generale nel nostro territorio potranno rivolgersi al Punto bianco dell’AUSL di Parma, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 (con accettazione fino alle 19.30) in via Abbeveratoia 41 (con accesso dalla rampa del Padiglione centrale dell’Ospedale Maggiore, Pad. 6). A tali studenti si aggiungono come beneficiari anche gli studenti stranieri temporaneamente a Parma nell’ambito di programmi internazionali.

La visita al Punto bianco è gratuita. É possibile rivolgersi al Punto bianco per patologie e sintomi non critici e non urgenti, come ad esempio dolori articolari (non da trauma), dolori muscolari, contusioni e distorsioni di modesta entità (senza frattura o lussazione), disturbi dermatologici (punture di insetto, eritema, micosi), mal di gola e sindromi influenzali, ferite superficiali, infezioni delle vie urinarie, otiti, riniti, gastroenteriti acute non complicate, vaccinazione antitetanica e altro.

Gli studenti che accedono al Punto bianco dovranno identificarsi con la propria Student Card (o sottoscrivendo un’autocertificazione che attesti lo status di studente fuori sede e residente fuori regione), e portare con sé ogni altra documentazione utile in relazione alle patologie lamentate.

Si ricorda inoltre agli studenti domiciliati a Parma per motivi di studio che possono scegliere un medico di medicina generale per la durata della permanenza in città. Il servizio è gratuito, è sufficiente rivolgersi agli Sportelli unici/CUP dell’Ausl (sedi e orari sono disponibili nel sito www.ausl.pr.it).

Per chi non ha ancora provveduto, è inoltre estremamente utile attivare il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE). Si tratta di un’opportunità semplice e gratuita per gestire al meglio le pratiche che riguardano la salute, in modo protetto e riservato. Con il FSE si possono ricevere direttamente sul pc, tablet o smartphone le prescrizioni del medico, prenotare visite, esami, pagare gli eventuali ticket e ricevere i relativi esiti. Per attivare il FSE occorre avere una casella di posta elettronica personale, un numero di cellulare ed essere assistiti da un medico di medicina generale dell’Emilia-Romagna. Occorre registrarsi al sito www.servizisanitarionline-rer.it e, con il codice ricevuto via mail, andare in una delle oltre 40 sedi di attivazione attive a Parma e provincia (sedi e orari: www.ausl.pr.it): in pochi minuti il FSE sarà operativo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Ateneo quindi, anche grazie a questi nuovi accordi con l’Ausl di Parma, rafforza ulteriormente il proprio impegno nei confronti degli studenti, per fare in modo che Parma sia sempre più una “Città Universitaria” accogliente e inclusiva, attraverso una serie di opportunità e servizi anche per quanto attiene l’assistenza sanitaria, con una particolare attenzione per gli studenti fuori sede residenti fuori regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Omicidio-suicidio a Borgotaro: 39enne spara alla moglie 35enne con un fucile e si toglie la vita

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • La finalista parmigiana dell'ultima edizione di MasterChef Italia Marisa Maffeo ricevuta dall'assessore Casa

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

Torna su
ParmaToday è in caricamento