Vento forte in città, rami spezzati e parchi chiusi: scoperchiato un capannone

I Vigili del Fuoco hanno lavorato senza sosta: raffiche oltre i 65 chilometri orari

Rami spezzati, calcinacci caduti e un capannone scoperchiato. Il forte vento che ieri pomeriggio si è abbattuto sulla città di Parma ha provocato numerosi disagi ma non c'è stato fortunatamente nessun ferito. Le raffiche di vento che hanno superato la velocità di 65 chilometri orari a Parma e quella di 73 chilometri orari in corrispondenza della stazione Arpae di San Pancrazio, hanno provocato la caduta di diversi rami, alcuni dei quali di grosso dimensioni, la caduta di numerosi calcinacci in varie zone della città. Alle ore 14 il Comune di Parma ha annunciato la chiusura dei parchi Cittadella e Ducale, per precauzione visto il forte vento. 

I Vigili del Fuoco di Parma hanno lavorato senza sosta a partire dalle 13.30 per mettere in sicurezza alcune situazioni. All'interno del campo da calcio di Vicopò un grosso ramo si è spezzato: in quel momento non era presente nessun bambino all'interno della struttura. Il capannone di un'azienda di via Bottero si è scoperchiato, proprio a causa del forte vento. In numerose zone della città sono caduti rami: da via Trieste a via Sidoli, da viale Rustici a via Montanara. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

  • Oggi la firma del Dpcm: Natale solo tra conviventi e coprifuoco alle 22

Torna su
ParmaToday è in caricamento