Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Cortile San Martino / Piazza Meir Golda

Stroncata la centrale dello spaccio di coca in San Leonardo: due arresti

I poliziotti dell'Antidroga hanno fatto un secondo blitz nell'appartamento a distanza di un mese dal primo: uno dei due ha lanciato un calzino con 48 involucri termosaldati dalla finestra del bagno

Quando i poliziotti dell'Antidroga della Questura di Parma hanno suonato per la seconda volta in un mese al campanello della loro abitazione di piazza Golda Meir, due pusher nigeriani hanno deciso di aspettare qualche istante prima di aprire. Il 24 maggio infatti un blitz aveva portato all'arresto di uno dei due, trovato con 5 grammi di cocaina e alla denuncia del secondo giovane, ai quali è stato attribuito solo il possesso di 20 grammi di marijuana.

I due spacciatori, di 33 e 26 anni, A.D. e E.K., irregolari sul territorio nazionale che smerciano al dettaglio nella zona di via San Leonardo e in quella di viale de Mille, hanno approfittato della porta chiusa per cercare di liberarsi dalla cocaina. Dopo il primo blitz infatti hanno cercato di organizzare meglio il loro commercio illegale: meno clienti a casa e più spaccio per strada.

L'appartamento in cui i poliziotti hanno deciso di tornare ieri, 21 giugno, poichè le segnalazioni continuavano, infatti era stato e continuava ad essere la loro base operativa, l'abitazione che avevano in uso sia per trascorrere la notte sia per conservare la droga. Uno dei due ha lanciato un calzino dalla finestra del bagno: all'interno c'erano 48 involucri termosaldati di cocaina per un totale di quasi 30 grammi.

Gli uomini dell'Antidroga, nel frattempo si erano posizionati all'esterno dell'abitazione ed hanno visto il nigeriano buttare il pacchetto, che è stato poi recuperato. All'interno dell'abitazione i poliziotti hanno trovato altri 4 involucri all'intenro di un bicchiere in cucina e alcuni soldi in contanti, 350 euro a testa, probabile frutto dell'attività di spaccio. Per i due sono scattate le manette per detenzione ai fini di spaccio: nella mattinata del 22 giugno si è celebrato il processo per direttissima. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncata la centrale dello spaccio di coca in San Leonardo: due arresti

ParmaToday è in caricamento