menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La discoteca di Baganzola sotto sequestro

La discoteca di Baganzola sotto sequestro

Aemilia: 42enne parmigiano prestanome della 'ndrangheta per il Free e il Duplex di Baganzola?

Come riferisce oggi la Gazzetta di Parma il quarantaduenne parmigiano avrebbe accettato di farsi intestare i due locali notturni per conto di Michele Bolognino, ritenuto a capo della 'ndrangheta in zona dalla Dda di Bologna

La Gazzetta di Parma riferisce oggi che dalle indagini dell'operazione Aemilia emergerebbe che L.T., 42 anni, residente a Parma, ma in realtà da tempo di fatto trasferitosi in Nicaragua, sarebbe stato il prestanome di uno degli uomini di spicco della 'ndrangheta emiliana - soprattutto su Parma e Reggio Emilia -Michele Bolognino. I locali per cui il quarantaduenne parmigiano avrebbe prestato il suo nome per favorire gli interessi della 'ndrangheta sarebbero il Duplex in via Nabucco a Baganzola, a lui intestato nel 2011 e il Free di via Zarotto a Parma.

I fatti sono emersi dal lavoro della Dda di Bologna, nel corso del secondo filone dell'inchiesta Armilia sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nella zona, giunta a conclusione in questi giorni con gli avvisi di conclusioni delle indagini. Oltre a lui nelle indagini sono indagate altre 22 persone, tutte residenti tra Parma e la provincia reggiana. Secondo la Gazzetta le richieste di rinvio a giudizio per loro potrebbero essere recapitate in autunno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento