Cronaca

Calestano, esonda il rio Sant'Agata: l'acqua invade la provinciale

"L'acqua ha letteralmente attraversato il paese con tutta la sua potenza - fa sapere un volontario - fino ad investire la strada provinciale. Si è reso necessario l'invio di automezzi e autopompe anche da Parma, per drenare acqua e fango"

Stanno vivendo ore drammatiche gli abitanti dell'Alta Valtaro e Val Baganza, dove il maltempo sembra non dare tregua, viste le piogge abbondanti. Numerose sono infatti le segnalazioni giunte ai Vigili del Fuoco. Alcune frazioni risultano sommerse dall'acqua. Molto grave la situazione a Calestano, dove i volontari del Gruppo Alfa della Protezione Civile e i Carabinieri hanno unito le forze per arginare il problema dell'esondazione del Rio Sant'Agata. 

CALESTANO, ALLERTA ALLUVIONE. Sul sito del Comune di Calestano è apparsa la seguente comunicazione ai cittadini: "Allerta alluvione, tutti i cittadini sono invitati a rimanere nelle proprie abitazioni e possibilmente ai piani alti"

“L'acqua ha letteralmente attraversato il paese con tutta la sua potenza – fa sapere un volontario – fino ad investire la strada provinciale. Si è reso necessario l'invio di automezzi e autopompe anche da Parma, per drenare acqua e fango. Resta ancora molto lavoro da fare e la pioggia non si arresta”. In paese sono stati evacuati anche alcuni bambini dalle loro scuole. Intanto, nelle vicinanze, fa preoccupare anche Marzolara, un paese da monitorare, dal momento che alcuni residenti hanno segnalato l'allagamento di abitazioni e strade. Inviateci le vostre immagini del maltempo a parmatoday@citynews.it o su Facebook www.facebook.com/ParmaToday 

DISAGI IN VAL TARO. Per quanto riguarda invece la Valle del Taro, l'Ingegnere Alberto Gedda, responsabile del settore tecnico del Comune di Bedonia, afferma che in paese per ora non si registrano criticità, non così per le frazioni, come Alpe, dove, nella notte tra venerdì e sabato scorso, le forti piogge hanno provocato la rottura di alcune tubature. “Sabato abbiamo ripulito la frazione – dichiara Gedda – e, per contenere i danni, abbiamo lasciato la fognatura a cielo aperto. Tuttavia le forti piogge stanno attualmente rallentando di molto i lavori”. Altri allagamenti si sono verificati a Sugremaro di Compiano, dove da sabato mattina sono sommersi sotto un metro d'acqua alcuni capannoni del quartiere artigianale e cantine. Sull'altro versante appenninico, Corniglio è rimasto senza corrente elettrica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calestano, esonda il rio Sant'Agata: l'acqua invade la provinciale

ParmaToday è in caricamento